Passare al mercato libero del gas conviene in tutta Italia

Grazie alle offerte gas del mercato libero, è possibile risparmiare sulle bollette in tutte le Regioni italiane. Questa è la principale conclusione di un nuovo studio di SosTariffe.it, che dimostra che nelle Regioni del Nord si trova la maggior convenienza. Ma anche al Sud si può risparmiare, con cifre che toccano i 180 euro all’anno, e rappresentano un taglio di quasi il 10% sulle bollette del gas.

risparmiare con le offerte gas del mercato libero
Con le offerte gas del mercato libero risparmi fino a 180 euro all'anno

Fra le tante spese e tasse alle quali devono far fronte le famiglie italiane, il gas è una delle più costose. Soprattutto in alcune Regioni, dove la spesa annua riesce a toccare i 2.000 euro.

Anche se l’Autorità ha avviato l’anno scorso una riforma del prezzo del gas, la tariffa a Maggior Tutela – ovvero quella che devono pagare coloro che non sono mai passati al mercato libero sin dalla liberalizzazione del settore nel 2003 – continua ad essere più costosa rispetto le offerte del mercato libero.

In effetti, grazie all’effetto della concorrenza, nel mercato libero si può risparmiare fino al 10% sulla spesa annua di gas, fondamentalmente al Nord e per gli utenti con elevati consumi. Attualmente, le Regioni dove si verifica la maggior convenienza sono il Friuli Venezia Giulia e il Trentino Alto Adige; invece al Sud il maggior risparmio si trova in Basilicata.

I risultati del nuovo studio SosTariffe.it

La nuova indagine di SosTariffe.it ha stimato, per ogni Regione dello Stivale, il costo annuo medio di gas a maggior tutela (dove i prezzi sono stabiliti dall’AEEGSI) e nel mercato libero, prendendo in considerazione tre fasce di consumo (single, coppia e famiglia con due figli), e segnalando il risparmio ottenibile sottoscrivendo l’offerta più conveniente del mercato libero.

I profili di consumi sono stati stabiliti come segue:

  • Single: una persona che vive da sola, in un appartamento di massimo 50 mq e con un consumo annuo di 520 m3;
  • Coppia: due persone che vivono insieme, in una casa di massimo 100 mq e con un consumo stimato di 1.380 m3/anno;
  • Famiglia: una coppia con 2-3 figli che vivono in un’abitazione di almeno 150 mq e hanno un consumo di 2.100 m3/anno.

Il mercato libero conviene sempre

I risultati di questo nuovo studio ha dimostrato che, nonostante ci siano differenze a livello regionale, attivare un’offerta gas del mercato libero è conveniente in tutto il territorio nazionale. Questa situazione è evidenziata nella seguente tabella (le cifre si intendono in Euro; cliccate per ingrandire):

In effetti, in tutte le Regioni, e per tutti i profili studiati, il costo annuo delle tariffe più convenienti del mercato libero è inferiore dell’8-10% rispetto ai prezzi stabiliti dall’Autorità per la tariffa a Maggior Tutela.

In media, un single che passa al mercato libero risparmia circa 40 euro all’anno; la coppia risparmierebbe oltre 110 euro all’anno e per una famiglia attivare un’offerta del mercato libero consente un risparmio medio di quasi 180 euro all’anno.

Al Nord la maggior convenienza ma anche al Sud risparmi

Le Regioni dove si è osservata la maggior convenienza ad effettuare il passaggio sono il Trentino Alto Adige e il Friuli-Venezia Giulia: il risparmio per una famiglia media supera il 10%, che si traduce in quasi 180 euro l’anno per una famiglia di 4-5 persone.

Tuttavia, come si evince dalla tabella qui sopra (cliccate per ingrandire), anche in Lombardia, Valle D’Aosta, Veneto, Umbria ed Emilia Romagna il risparmio supera le medie nazionali per profilo, soprattutto per gli utenti con consumi di gas più elevati.

In tutte le Regioni del Mezzogiorno è possibile risparmiare cifre simili sulla bolletta del gas, fondamentalmente in Basilicata, dove passando al mercato libero si può comunque tagliare circa il 10% la spesa annua per il gas.

E’ la Calabria la Regione dove meno convenienza si trova passando al mercato libero, sebbene si tratta sempre di un risparmio che in questo caso va dal 7,35% della bolletta per i single all’8,99% per le famiglie con 2-3 figli.

Enel Energia la compagnia più conveniente in quasi tutta Italia

Nello studio di SosTariffe.it è stato messo in evidenza che non è possibile parlare di un’unica offerta più conveniente, bensì di tariffe più adatte ad ogni profilo.

Tuttavia, l’offerta gas più economica in tutte le Regioni e per tutti i profili presi in considerazione è stata E-Light Gas di Enel Energia. Con questa tariffa, che ricordiamo si attiva solo online e blocca il prezzo del gas per 12 mesi, si risparmiano le cifre più alte in quasi tutta la Penisola.

Scopri E-Light Gas di Enel

Come passare al mercato libero per risparmiare

Questa nuova indagine di SosTariffe.it ha confermato ancora che passare al mercato libero offre in tutto il territorio italiano un risparmio sulle bollette del gas, il quale è più evidente nel caso di famiglie con figli, dove la convenienza è maggiore non solo in termini assoluti ma anche relativi.

Passare al mercato libero è molto semplice: basta scegliere la tariffa più conveniente e sottoscrivere il contratto con il nuovo operatore direttamente online. Il passaggio è sempre gratuito, non ci sono disservizi perché la continuità della fornitura è garantita dall’Autorità, e non occorrono modifiche al contatore né agli impianti.

Infine, lo studio ribadisce ancora la necessità di avvalersi di strumenti di comparazioni di tariffe, vista la complessità delle variabili che bisogna prendere in considerazione. Il nostro comparatore gratuito ed indipendente di offerte gas offre la possibilità di semplificare l’analisi, individuando le proposte che forniscono i risparmi più significativi per ogni profilo.

Confronta Tariffe Gas

Commenti Facebook: