Passaggio graduale dal rame alla fibra, soluzione saggia per il presidente Agcom

Per il presidente dell’Agcom Angelo Cardani, a proposito del piano sulla banda larga il Governo ha messo in campo «uno sforzo che raramente abbiamo visto prima, anzi che mai abbiamo visto prima». Cardani ha parlato durante la relazione dell’Organo di vigilanza sulla parità di accesso alla rete Telecom, ricordando come proprio sulla parità di accesso in Italia ci sia un forte ritardo, «ma come tutti i ritardi può essere colmato, anche rapidamente: se reagiamo in maniera costruttiva e come Paese, possiamo farlo».

Agcom
Ma secondo Cardani è ancora troppo alto il contenzioso nel settore

Si è anche parlato del passaggio dal rame alla fibra ottica, e secondo il presidente dell’Agcom l’orientamento che sta prevalendo, cioè quello di un passaggio graduale, è «di buon senso». In particolare, Cardani ha detto di credere che sia saggio il concetto di scalabilità: «lo sviluppo graduale della fibra può essere una soluzione accettabile», senza quindi switch-off troppo bruschi.
Confronta le offerte banda larga »
Il presidente dell’Agcom si è inoltre detto stupito di quanto nel settore sia elevato il contenzioso: «Ad eccezione delle delibere che riguardano le faccende interne e le questioni amministrative, tutto ciò che resta viene attaccato al 100%». Ricordando come una minore litigiosità favorirebbe la stessa attività dell’Autorità, Cardani ha fatto presente come sia giusto che l’Agcom «venga attaccata quando un operatore ritenga che i propri diritti siano stati calpestati, ma un regolatore che passa il suo tempo in tribunale ha meno tempo per regolare».

Commenti Facebook: