Partirà a giugno la newco per i call center di Telecom

L’annunciata newco di Telecom Italia che assorbirà il settore caring e i call center del gruppo partirà quest’estate, tra giugno e luglio, e già da settembre sarà possibile procedere al trasferimento dei lavoratori nella nuova società: lo ha da poco annunciato la stessa Telecom ai sindacati. I lavoratori coinvolti dal primo maggio potranno scegliere tra il telelavoro e il trasferimento nella sede più vicina.

Call-center
Il nuovo procedimento prevede un razionalizzazione delle sedi territoriali, con la chiusura di alcuni presidi

Si partirà con 19 chiusure. La nuova società farà comunque parte del gruppo Telecom Italia e continuerà a fornire assistenza su ADSL e fibra ottica, con «l’obiettivo di coniugare qualità del servizio reso alla clientela e le efficienze necessarie a rendere competitiva la nuova realtà aziendale con il contesto del settore di riferimento».
Scopri Internet Pack
La decisione di formare una newco e di “societarizzare” il settore caring era stata presa dopo la bocciatura tramite referendum dei lavoratori dell’accordo tra azienda e sindacati raggiunto lo scorso dicembre, che prevedeva la permanenza dei call center in azienda fino al 2017. Il nuovo procedimento prevede un razionalizzazione delle sedi territoriali, con la chiusura di alcuni presidi.

Secondo quanto dichiarato da Giorgio Serao della segreteria nazionale Fistel Cisl, il sindacato «ha proposto di aprire un tavolo con i sindacati confederali per discutere del nuovo piano industriale che a breve sarà presentato da Telecom e per scongiurare la ‘societarizzazione’ del caring».

Commenti Facebook: