Parlamento Europeo stanzia fondi per tutelare consumatori sul web

Il Parlamento Europeo ha stanziato 189 milioni di euro per rifinanziare il Programma consumatori 2014 – 2020, in prosecuzione della simile attività già operativa tra il 2007 e il 2013: scopo dell’iniziativa è permettere di giungere a una migliore tutela per i consumatori, online ed offline.

Quasi 190 milioni di euro per difendere i consumatori online
Quasi 190 milioni di euro per difendere i consumatori online

Tra i principali punti all’attenzione del programma spicca l’implementazione di siti web che offrono dei gratuiti servizi di comparazione dei prezzi, garantendo in tal modo ai consumatori una rapida panoramica di confronto sui costi di prodotti e servizi. Ancora, verranno erogati dei contributi per favorire la nascita di campagne di informazione e di sensibilizzazione, divulgando una più idonea conoscenza dei propri diritti, in particolar modo rivolti alle giovani generazioni.

Migliori offerte per navigare »

Ulteriormente, parte fondamentale dei finanziamenti è legata all’avvio di strumenti di traduzione elettronica delle piattaforme internet di risoluzione delle controversie transfrontaliere tra tutti quei Paesi nei quali esistono barriere linguistiche.

Non tutti gli europarlamentari sono tuttavia d’accordo con un simile approccio finanziario: nella minoranza contraria (42 voti negativi, contro i 630 favorevoli e i 12 astenuti) c’è infatti chi sottolinea che tale programma possa candidarsi ad essere una mera propaganda, con una dotazione finanziaria scarsa, prevalentemente spesa per l’assistenza tecnica e amministrativa.

Commenti Facebook: