Pannelli fotovoltaici in condominio: la procedura prevista dal Quarto Conto Energia

Il Quarto Conto Energia stabilisce la possibilità di procedere all’installazione di impianti fotovoltaici in condominio, sempre che siano soddisfatti una serie di permessi e requisiti. Innanzitutto è necessario capire se l’istallazione dell’intero impianto vale la pena, in base al rapporto tra costi e benefici economici, e considerando che ci sono alcune problematiche addizionali nell’implementare un sistema fotovoltaico condominiale.

Un impianto sul tetto dell’edificio potrà essere sfruttato per coprire il fabbisogno energetico che rappresenta l’uso dell’ascensore, l’illuminazione di corridoi e scale e altri settori comuni. In caso l’energia elettrica venga prodotta in eccesso, potrà vendersi l’eccedente al proprio operatore energetico.

Tuttavia, l‘impianto fotovoltaico condominiale non può essere utilizzato per rifornire di elettricità ogni singolo appartamento. In caso un condominio sia interessato a questo beneficio, dovrà prima di tutto ottenere il consenso dall’assemblea condominiale, e poi pagare tutti i costi derivati dell’istallazione dell’impianto personale.

Qualora fosse necessario, esiste la possibilità di richiedere un credito ad un’istituzione creditizia, per coprire i costi dell’istallazione; il finanziamento viene spesso erogato per un periodo compreso tra i 15 e i 18 anni. Considerando che gli incentivi previsti nel Quarto Conto Energia hanno una durata pari a 20 anni, l’ultimo periodo comporta notevoli utili netti, intanto quelli precedente in termini generali consentono abbattere i costi della bolletta della luce ma senza ulteriori guadagni.

Riguardo il rapporto con il Comune, i pannelli fotovoltaici condominiali vengono considerati interventi di manutenzione ordinaria, per cui basta inviare una comunicazione preventiva al Comune per procedere all’installazione.

I passi che l’amministratore condominiale deve seguire per ottenere gli incentivi del Quarto Conto Energia e installare dei pannelli fotovoltaici sul tetto del condominio sono riportati qui di seguito:

  • Richiesta a installatori locali almeno tre studi di fattibilità per l’impianto fotovoltaico condominiale
  • Convocazione dell’assemblea condominiale per delegare all’amministratore la richiesta del finanziamento
  • Richiesta del finanziamento bancario; una volta ottenuto, i lavoro cominciano entro i 30 giorni.
  • Realizzazione dell’impianto, allaccio in rete e richiesta delle agevolazioni al GSE.

Commenti Facebook: