Panasonic Tv 3D Plasma VS Led

I nuovi televisori Viera 3D  al plasma di Panasonic sono disponibili dalla prima settimana di maggio nei negozi di elettronica di consumo. I formati disponibili sono a 50 pollici e a giugno arriverà anche il modello con schermo da 65 pollici, entrambi hanno integrati pannelli NeoPDP Full HD a 600Hz di nuova generazione.

Il modello da 50 pollici verrà venduto singolarmente a 2599 euro, 2999 euro invece è il prezzo per il TV in bundle con il lettore Blu-ray 3D DMP-BDT300, due paia di occhialini e due film Blu-ray 3D, L’era glaciale 3 e Coraline e la Porta Magica.

panasonic_TV_3D

Panasonic rispetto alla concorrenza che utilizza la tecnologia Led, ha puntato sui pannelli al plasma la cui resa visiva è migliore, come ha dichiarato il portavoce della casa nipponica, di quella ottenibile dai cristalli liquidi sia in termini di nitidezza, sia in termini della definizione delle immagini soprattutto per le scene in movimento. Ovviamente parere contrario è stato espresso da Sony, Sharp, Samsung e LG Electronic.

Panasonic inoltre reclama come caratteristica esclusiva dei suoi televisori, l’assoluta assenza del “cross talking”, fenomeno che provoca affaticamento oculare e effetti fantasma dovuti alla parziale sovrapposizione delle immagini dirette agli occhi desto e sinistro.

L’annullamento del difetto ottico è dovuto alla presenza di un processore di immagine che per ogni singola scena crea dei sottocampi che vengono successivamente ottimizzati per garantire anche alle scene di azione una piena risoluzione HD 1080p. Panasonic è stata tra l’altro in grado di non far perdere luminosità, dovuta al raddoppio dei fotogrammi, alla proprie TV3D installando un pannello in grado di ridurre il tempo di luminescenza di ogni frame. L’unica nota negativa al prodotto Panasonic, ma che  in realtà coinvolge tutte le televisioni 3D è il senso di capogiro dopo una visione prolungata dello schermo.

Il primo vero banco di prova per i televisori 3D saranno i prossimi mondiali di calcio che verranno trasmessi in tre dimensioni.

evisori Viera 3D  al plasma di Panasonic sono disponibili dalla prima settimana di maggio nei negozi di elettronica di consumo. I formati disponibili sono a 50 pollici e a giugno arriverà anche il modello con schermo da 65 pollici, entrambi hanno integrati pannelli NeoPDP Full HD a 600Hz di nuova generazione.

Il modello da 50 pollici verrà venduto singolarmente a 2599 euro, 2999 euro invece è il prezzo per il TV in bundle con il lettore Blu-ray 3D DMP-BDT300, due paia di occhialini e due film Blu-ray 3D, L’era glaciale 3 e Coraline e la Porta Magica.

panasonic_TV_3D

Panasonic rispetto alla concorrenza che utilizza la tecnologia Led, ha puntato sui pannelli al plasma la cui resa visiva è migliore, come ha dichiarato il portavoce della casa nipponica, di quella ottenibile dai cristalli liquidi sia in termini di nitidezza, sia in termini della definizione delle immagini soprattutto per le scene in movimento. Ovviamente parere contrario è stato espresso da Sony, Sharp, Samsung e LG Electronic.

Panasonic inoltre reclama come caratteristica esclusiva dei suoi televisori, l’assoluta assenza del “cross talking”, fenomeno che provoca affaticamento oculare e effetti fantasma dovuti alla parziale sovrapposizione delle immagini dirette agli occhi desto e sinistro.

L’annullamento del difetto ottico è dovuto alla presenza di un processore di immagine che per ogni singola scena crea dei sottocampi che vengono successivamente ottimizzati per garantire anche alle scene di azione una piena risoluzione HD 1080p. Panasonic è stata tra l’altro in grado di non far perdere luminosità, dovuta al raddoppio dei fotogrammi, alla proprie TV3D installando un pannello in grado di ridurre il tempo di luminescenza di ogni frame. L’unica nota negativa al prodotto Panasonic, ma che  in realtà coinvolge tutte le televisioni 3D è il senso di capogiro dopo una visione prolungata dello schermo.

Il primo vero banco di prova per i televisori 3D saranno i prossimi mondiali di calcio che verranno trasmessi in tre dimensioni.

Commenti Facebook: