Pagare con lo smartphone il biglietto dell'autobus

Tra qualche giorno a Milano sarà possibile pagare con lo smartphone il biglietto dell’autobus. La novità è raccolta all’interno di un provvedimento particolarmente interessante, che avvicina il capoluogo lombardo alle best practices europee in fatto di pagamenti di servizi pubblici in mobilità.

Pagare con lo smartphone il biglietto dell'autobus

In altre parole, attraverso il telefonino sarà ora possibile acquistare e convalidare il biglietto Atm, evitando qualsiasi passaggio di “carta”. Il mobile ticketing, così introdotto, si appresta dunque a sbarcare anche a Milano, dove dal 1 maggio – per la prima volta in Italia – il ticket acquistato con lo smartphone sarà in grado di aprire il tornello della metropolitana. Il “trucco” è tutto contenuto all’interno del “qrCode, la tecnologia che permetterà la convalida del biglietto virtuale attraverso la lettura del codice grafico contenuto sul display.

In altri termini, attraverso l’app Atm Milano – o, se l’utente preferisce, attraverso un semplice SMS – il possessore dello smartphone potrà utilizzare il qr Code ricevuto per aprire i tornelli della metropolitana e viaggiare sui mezzi di superficie senza la necessità di ulteriore convalida.

Confronta offerte cellulari»

Ad ogni modo, i più attenti utilizzatori di mezzi pubblici si saranno già accorti che la novità milanese non è certo un’esclusiva nazionale. Qualche mese fa è ad esempio partita la sperimentazione per poter usufruire dello smartphone quale strumento utile per poter utilizzare i mezzi pubblici a Torino, dove la simile tecnologia era stata fruita grazie ai cellulari di ultima generazione, dotati di schede super SIM NFC.

Da Genova a Cagliari, passando per tutte le principali aree urbane italiane, l’acquisto e la convalida del biglietto degli autobus attraverso un SMS o specifiche app è inoltre da tempo realtà, confermando la crescente attenzione nei confronti delle tecnologie mobili applicate ai servizi di trasporto. È dunque sufficiente scaricare specifiche applicazioni sul proprio device di telefonia mobile, o ricorrere a brevi messaggi di testo, per poter acquisire e utilizzare proficuamente il proprio titolo di viaggio, dando quindi definitivamente l’addio alle vecchie procedure di acquisto presso i tabaccai o i servizi abilitati, e la successiva convalida a bordo mezzo (e distruzione del titolo al termine del servizio, con conseguente generazione di rifiuti da smaltire o riciclare).

E voi che ne pensate? Anche nella vostra città è attivo il servizio? Lo avete utilizzato?

Commenti Facebook: