PAES, così funziona il supporto di Enel

PAES sta per «Piano d’azione per l’energia sostenibile» ed è il frutto del Patto dei sindaci varato dall’Unione europea per supportare le autorità locali nell’attuare politiche a favore dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale. Nel piano vengono delineate le misure che le amministrazioni intendono adottare per raggiungere entro il 2020 l’obiettivo di riduzione delle emissioni cittadine di CO2 del 20%.

CO2
Enel mette a disposizione i dati aggregati annui dei consumi elettrici per il territorio comunale di competenza

L’impegno di Enel Distribuzione si concretizza nella messa a disposizione, su richiesta dei Comuni italiani aderenti al Patto dei sindaci (o Covenant of Mayors), su base volontaria e in maniera gratuita, dei dati aggregati annui dei consumi elettrici per il territorio comunale di competenza.

In questo modo è possibile definire l’inventario base delle emissioni (IBE) che individua la quantità di CO2 rilasciata per effetto del consumo energetico nel territorio del Comune durante l’anno di riferimento base.
Scopri Semplice Luce Enel
Un aiuto concreto, insomma, al percorso virtuoso necessario per arrivare all’ambizioso traguardo, con azioni concrete e buone pratiche. Con eccellenze tutte italiane: in Sicilia, ad esempio, ben 212 Comuni su 390 si sono dotati del PAES, con 7,5 milioni di euro stanziati dalla Regione per il finanziamento.

Gli obiettivi da raggiungere entro il 2020 riguardano anche l’innalzamento fino al 20% della quota di consumi da rinnovabili e il miglioramento del 20% dell’efficienza energetica.

Commenti Facebook: