Osservatorio AGCom: Internet fisso in calo, cresce il Web mobile

Gli ultimi dati dell’Osservatorio trimestrale AGCom (terzo trimestre 2011) sulle telecomunicazioni mostrano come le abitudini degli italiani stiano cambiando nelle modalità di accesso alla rete Internet: l’ADSL residenziale, infatti, subisce un calo di oltre 400 mila utenti rispetto allo stesso periodo del 2010.

L’Internet mobile, invece, cresce ancora: nel 2011 le linee attive hanno raggiunto quota 1,7 milioni. Questo tipo di connessione viene utilizzata soprattutto attraverso una sim card prepagata ed è sempre più diffusa tra la clientela affari. Nel settore Web in mobilità è Wind a crescere maggiormente, che sfiora un +1%, seguita da Telecom Italia Mobile (+0,5%) e da Vodafone, in calo dell‘1,3% rispetto allo scorso anno.

Nonostante la leggera crescita nel settore mobile, Telecom Italia deve fare i conti con una vera e propria emorragia di utenze residenziali per i servizi di ADSL e telefonia fissa: l’ex monopolio nazionale ha perso circa 700 mila utenti e 300 mila di essi sono passati allla concorrenza. La compagnia mantiene comunque il primato, con una quota di mercato di oltre il 70%, ma Infostrada e Wind continuano a guadagnare terreno.

Per quanto riguarda l’accesso alla banda larga, anche il terzo trimestre mantiene il trend di tutto il 2011, con una crescita di circa 300 mila utenze rispetto allo scorso anno: secondo il rapporto AGCom gli accessi con velocità pari o superiore a 2 Mbps fanno un salto di 6 punti percentuali, attestandosi ora all’86%.

Commenti Facebook: