Operatori mobile virtuali e tradizionali: differenze di prezzo e consigli

Gli operatori virtuali (MVNO) rappresentano un'alternativa sempre più conveniente rispetto agli operatori tradizionali MNO che possono contare su di un'infrastruttura di rete proprietaria. La nuova indagine di SOStariffe.it va ad analizzare le differenze di prezzo e contenuti tra le offerte di telefonia mobile dei provider virtuali e dei provider tradizionali mettendo in evidenza anche alcuni consigli per scegliere le tariffe migliori da attivare.

Operatori mobile virtuali e tradizionali: differenze di prezzo e consigli

Il mercato di telefonia mobile si divide tra operatori “tradizionali” MNO, che possono contare su di una rete proprietaria, e operatori virtuali MVNO che, grazie a specifici accordi commerciali, utilizzano la rete di un provider MNO per l’erogazione dei propri servizi. Negli ultimi anni, le offerte degli operatori virtuali sono diventate sempre più convenienti.

La nuova indagine di SOStariffe.it ha analizzato le caratteristiche ed il prezzo delle tariffe degli operatori virtuali andando a confrontare i risultati ottenuti con quelle dei provider MNO. Il risultato dell’indagine è chiaro. Le tariffe degli operatori virtuali sono più convenienti. La riduzione del costo periodico, inoltre, si accompagna ad una riduzione contenuta dei minuti e dei GB inclusi, un elemento decisamente accettabile considerando il risparmio ottenibile.

Ecco i risultati dell’indagine di SOStariffe.it:

Le differenze tra operatori MNO e MVNO

I dati raccolti da SOStariffe.it, sfruttando il comparatore di offerte di telefonia mobile e sulla base delle tariffe disponibili a marzo 2021, confermano la convenienza degli operatori virtuali MVNO. Secondo i risultati dell’indagine, infatti, in media gli operatori MVNO propongono pacchetti composti da 2460 minuti, 1726 SMS e 61,41 GB di traffico dati ogni mese. Il costo mensile richiesto è di appena 8,40 euro.

Per quanto riguarda gli operatori MNO, invece, la tariffa media presenta 2842 minuti, 1656 SMS e 70,11 GB di traffico dati al mese a fronte di un costo periodico di 14,80 euro al mese. Il confronto tra i dati degli MVNO e i dati degli MNO conferma la convenienza degli operatori virtuali rispetto a quelli tradizionali.

Scegliere un operatore virtuale, infatti, consente di ottenere un risparmio medio del 43% sul canone mensile. La differenza di prezzo è superiore ai 6 euro al mese. Questo risparmio comporta la possibilità di sfruttare un pacchetto mensile con meno minuti e GB ma con più SMS.

I minuti proposti ogni mese dagli operatori virtuali sono inferiore del 13.4% rispetto a quelli proposti dagli operatori tradizionali. I provider virtuali, invece, mettono a disposizione un quantitativo leggermente superiore di SMS (+4%). Per quanto riguarda i Giga mensili, invece, i provider virtuali presentano il 12% in meno di GB (circa 9 GB in meno al mese).

A conti fatti, quindi, a fronte di una leggera riduzione di minuti e Giga inclusi ogni mese, scegliere una tariffa di un operatore virtuale consente di ottenere un risparmio considerevole al cliente. In media, come sottolineato in precedenza, è possibile risparmiare anche 6 euro al mese.

La tabella qui di sotto riassume i risultati dell’indagine di SOStariffe.it.

Operatori MVNO e MNO: i consigli per una scelta consapevole

La composizione del pacchetto di offerte e  il costo mensile delle stesse sono solo due parametri da considerare quando si deve scegliere la propria tariffa di telefonia mobile. La scelta tra le proposte degli MVNO e quelle dei provider MNO necessita di un approfondimento. Passare ad un virtuale, infatti, potrebbe comportare qualche compromesso.

I virtuali non hanno una propria infrastruttura di rete ed eventuali problemi tecnici registrati dall’operatore “di appoggio” si rifletteranno sul funzionamento della rete dell’operatore virtuale. Sarà compito del provider MNO risolvere, nel minor tempo possibile, il malfunzionamento ed il virtuale dovrà attendere che le problematiche vengano risolte prima senza poter intervenire.

Un altro elemento da considerare è quello delle limitazioni che possono caratterizzare le tariffe degli operatori virtuali. Il risparmio, infatti, spesso si accompagna alla rinuncia ad alcuni servizi. Alcuni virtuali, ad esempio, limitano la velocità del 4G a 30 o 60 Mbps, fissando un tetto alla possibilità di sfruttare al massimo la rete mobile. Da notare, inoltre, che il 5G (almeno per ora) viene proposto solo in casi rari nelle offerte degli operatori virtuali.

La maggior parte degli operatori virtuali, inoltre, non permette l’attivazione di offerte con telefono incluso. Tali soluzioni, nella maggior parte dei casi, sono vengono proposte esclusivamente dai provider MNO. Gli utenti interessati all’acquisto a rate di uno smartphone, in abbinamento ad una SIM, dovranno quindi rivolgersi agli operatori tradizionali, rinunciando alla convenienza delle offerte dei virtuali.

Un’altra differenza tra gli operatori virtuali e gli operatori tradizionali è legata alla presenza sul territorio. Molti virtuali, infatti, non hanno una rete di negozi sul territorio e spesso si affidano a rivenditori multi-marca per la distribuzione delle SIM. Per scegliere un virtuale, nella maggior parte dei casi, la strada migliore è rappresentata dai canali digitali.

L’analisi di questi parametri consente di ottenere una panoramica completa su vantaggi e svantaggi degli operatori virtuali MVNO. Per risparmiare, i virtuali sono la strada giusta ma è necessario mettere in conto alcune rinunce, in molti casi di lieve entità, rispetto alle soluzioni proposte dagli operatori tradizionali MNO.

Come scegliere la migliore tariffa per il proprio smartphone

La scelta della tariffa per sfruttare lo smartphone al massimo passa per una lunga serie di valutazioni. In linea di massima, la strada migliore per individuare le offerte più vantaggiose passa per il confronto delle tariffe disponibili. Grazie al comparatore di SOStariffe.it per offerte di telefonia mobile, disponibile cliccando sul box qui di sotto oppure tramite l’App di SOStariffe.it, è possibile verificare tutte le opzioni presenti sul mercato e scegliere, con tutta calma, le offerte più convenienti per risparmiare senza rinunciare a minuti, SMS e GB di cui si ha bisogno.

Scopri le migliori tariffe per smartphone »

Per velocizzare la scelta della tariffa, inoltre, è possibile affidarsi all’attivazione online dell’offerta scelta. Tutti gli operatori oramai permettono di attivare una tariffa direttamente tramite procedura online disponibile sul sito ufficiale. Con l’attivazione online, la SIM sarà spedita all’indirizzo di casa nel giro di pochi giorni lavorativi. Nella stragrande maggioranza dei casi, inoltre, non sono previsti costi aggiuntivi per la consegna.

Commenti Facebook: