Ondata di caldo: 4 consigli per risparmiare energia subito

Finalmente temperature estive in Italia. Con questa bellissima ondata di caldo però è fondamentale risparmiare energia elettrica, per non vedere lievitare troppo la bolletta della luce di questo mese. Consigli per risparmiare energia ce ne sono tanti: questi però sono i 4 più efficaci per tagliare la bolletta della luce sin da subito.

Ondata di caldo: 4 consigli per risparmiare energia subito

In estate la spesa per l’energia elettrica potrebbe scendere, perché in teoria i consumi dovrebbero essere minori. Tuttavia, il consumo esagerato del condizionatore ed altri errori fanno lievitare le bollette, senza nemmeno accorgerci.

Di seguito, vi proponiamo 4 consigli veloci per risparmiare energia d’estate.

1. Usare bene il condizionatore

D’estate, un uso poco attento del condizionatore può far lievitare la bolletta velocemente, come spiegato nel nostro osservatorio sui miti da sfatare e migliori comportamenti da adottare per risparmiare sui consumi.

In effetti, utilizzando il condizionatore con accortezza (massimo 8°C di differenza rispetto la temperatura esterna), acquistandone uno moderno con tecnologia inverter, controllando periodicamente i filtri e usandolo solo quando serve, consente di risparmiare fino al 75% della spesa energetica annua.

2. Attivare un’offerta luce conveniente

Sul mercato libero c’è una vasta offerta di tariffe che offrono un risparmio rispetto alla tariffa a Maggior Tutela. Tuttavia, scegliere un’offerta non adatta al proprio profilo può comportare una spesa elevata.

Per identificare facilmente quali sono le offerte che consentono un risparmio secondo il proprio profilo, consigliamo l’utilizzo del nostro comparatore gratuito di tariffe luce, attraverso il quale si può stimare il proprio consumo e abitudini e trovare così le migliori offerte.

Confronta Tariffe Luce

3. Usare bene la tariffa bioraria

Molte famiglie hanno attive tariffe biorarie della luce ma non le sanno utilizzare e perciò sprecano soldi. Queste tariffe presentano prezzi differenziati secondo i momenti della giornata e i giorni della settimana. I prezzi sono convenienti, purché si riesca a spostare almeno il 70% dei consumi nelle ore agevolate (tra le 19 alle 8 del mattino nei giorni feriali, e durante tutto il giorno nei weekend e festivi). Altrimenti si paga di più.

4. Usare elettrodomestici nuovi ed efficienti

Usare elettrodomestici troppo vecchi e poco efficienti può influire molto negativamente sulla spesa energetica. In particolare, il frigorifero è il responsabile della maggior parte del consumo elettrico, non perché sia molto energivoro ma perché è l’unico elettrodomestico accesso sempre, 24 ore su 24, i 365 giorni dell’anno.

I più moderni frigoriferi classe A+++ però consumano il 50% in meno di elettricità rispetto a quelli A+. Non solo avere un frigorifero nuovo ed efficiente, ma anche sapere utilizzarlo è fondamentale: SosTariffe.it ha dimostrato che utilizzando bene il frigorifero è possibile risparmiare circa 80 euro in bolletta.

Commenti Facebook: