Offerte Treni, bus e altri modi per viaggi low cost

Spostarsi con i voli low cost non è sempre possibile, per mancanza di rotte o di orari convenienti. Si può però comunque risparmiare viaggiando con le offerte treni, bus e altri modi per viaggi low cost. Ad esempio ci sono le nuove formule di Trenitalia e Italo che combinano il treno al bus, oppure le offerte a bassissimo costo delle più nuove compagnie di pullman, o infine il bus-sharing. Ecco tutti i modi per viaggiare low cost senza prendere un aereo.

Oggi puoi risparmiare viaggiando con i bus low cost e le offerte del treno

Italobus e FrecciaLink coprono le zone laddove l’alta velocità non è un’opzione. I nuovi bus low cost che propongono moltissime tratte a prezzi incredibili. Le proposte di bus-sharing per risparmiare utilizzando la formula della condivisione. Oggigiorno per viaggiare spendendo poco non è più imprescindibile prendere un volo low cost: si può abbinare il treno al bus in modi mai pensati prima.
Risparmia anche sulla connessione Internet di casa »

FrecciaLink, come funziona

FrecciaLink è il servizio treno + bus di Trenitalia attivo dallo scorso giugno e che offre una soluzione per certe rotte che prima erano scoperte: Siena – Firenze Santa Maria Novella, L’Aquila – Roma Tiburtina, Perugia – Firenze e Matera – Potenza – Salerno. Si possono acquistare i biglietti per questo bus soltanto in collegamento con il relativo treno Freccia.

Si tratta di un pullman a 16 posti non assegnati che vanta tutti i comfort delle Frecce (connessione Wi-Fi, drink, monitor di bordo, staff e assistenza dedicati), al costo di 10 euro. Per ogni tragitto sono previste quattro corse giornaliere, due in partenza, due in arrivo, e i biglietti sono validi solo per il giorno e il treno/bus prenotato.

Italobus, come funziona

E’ stato comunque Italo a lanciare il primo servizio integrato treno + bus in Italia. Si tratta di Italobus, nato a dicembre 2015 per collegare, in entrambe le direzioni, Reggio Emilia con Milano e Torino, e verso sud con Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Salerno, attraverso le stazioni di Mantova, Parma, Piacenza, Cremona e Modena. Italobus arriva sei volte al giorno a Bergamo: si raggiunge Milano Rogoredo in treno e si prosegue in bus con lo stesso biglietto.

Dallo scorso giugno Italobus collega due volte al giorno, tramite l’Alta Velocità che arriva alla stazione di Salerno, le città di Potenza, Matera e Taranto.

Il funzionamento è assai semplice: si acquista un biglietto unico che consente di partire con Italo e proseguire il viaggio con Italobus o viceversa. Anche in questo caso è possibile acquistare i biglietti su tutti i canali di vendita della compagnia.
Ecco le migliori offerte per il cellulare »

I pullman low cost

Sulla scia di Megabus, il colosso britannico che consente di unire diversi punti del Regno Unito con numerose città europee a prezzi che – davvero – partono da 1£, anche in Italia sono arrivati i pullman low cost.

Oltre a Megabus, è possibile acquistare online i biglietti a partire da solo 1 euro sui siti web delle compagnie BusCenter o FlixBus. Le tratte sono innumerevoli: ad esempio, si può raggiungere Roma da Genova o Venezia da Milano con 8 euro tramite BusCenter, mentre FlixBus propone 9 euro per collegare Bologna con Trieste, oppure 19 euro per fare Foggia – Milano.

Le offerte riguardano anche altri Paesi europei: ad esempio con BusCenter i biglietti per Ljubljana partono da 9 euro, mentre con FlixBus viaggiare a Parigi da Milano costa solo 29 euro.

Acquistando online si risparmia anche il 15% sul prezzo del biglietto, e sono previsti anche molti altri benefici come sconti per studenti, offerte per chi acquista più biglietti, la possibilità di portare con sé due bagagli in estiva e uno a mano senza spese ed altro ancora.

GoGoBus, come funziona il social bus sharing

Per gli amanti del car sharing e della condivisione è arrivata anche la proposta per il bus, che segue lo stesso ragionamento: un utente sceglie una destinazione, la condivide e spera che altri si aggreghino alla tratta tramite il sito web GoGoBus. Quando vengono raggiunti i 19 passeggeri, la partenza è confermata e un’azienda di autonoleggio partner di GoGoBus organizza il viaggio.

E’ possibile prenotare fino a 12 ore prima dalla partenza, persino 4 ore in certi casi, e si paga tramite carta di credito o prepagata. Non si vendono biglietti a bordo. Potenzialmente si può risparmiare fino al 40% del prezzo accordato inizialmente, riempiendo il pullman.

Risparmia con le polizze Rc Auto online »

Commenti Facebook: