Offerte Internet Casa Marzo 2020: calano i canoni e il costo di attivazione

E’ il momento giusto per attivare una nuova offerta Internet casa. La conferma arriva oggi dall’ultimo Osservatorio di SOStariffe.it che ha fotografato la situazione attuale del mercato di telefonia fissa in Italia effettuando un confronto con i prezzi medi del 2019 con l’obiettivo di verificare cos’è cambiato negli ultimi 12 mesi. L’indagine conferma che per le offerte Internet casa di marzo 2020 si registra un calo dei prezzi medi e del contributo di attivazione. Ecco i risultati: 

Ecco i risultati del nuovo Osservatorio di SOStariffe.it sulle offerte Internet casa

Il nuovo Osservatorio di SOStariffe.it in tema di offerte Internet casa conferma che nel mese di marzo 2020 si è registrato un netto calo dei costi da affrontare per attivare un nuovo abbonamento per Internet e il telefono di casa. In particolare, come evidenziato dallo studio, il confronto tra il marzo del 2019 ed il marzo 2020 segna un calo evidente dei costi di attivazione delle offerte. Da segnalare, inoltre, una riduzione sostanziale del canone mensile che, nel lungo periodo, può tradursi in un risparmio notevole per le famiglie italiane.

Il calo dei prezzi delle offerte Internet casa rappresenta, quindi, un’occasione ottima per cambiare operatore e risparmiare sul costo dell’abbonamento per la connessione Internet di casa, sfruttando anche la possibilità di attivare una nuova offerta in grado di garantire un’ottima connessione. L’espansione delle reti in fibra ottica FTTH e fibra mista FTTC è in costante crescita e la possibilità di attivare un nuovo abbonamento con un’ottima connessione, un requisito indispensabile per affrontare le settimane di permanenza domestica che stiamo vivendo a causa dell’emergenza Covid-19, è davvero concreta.

Cosa è cambiato rispetto allo scorso anno

L’indagine di SOStariffe.it è stata condotta nel corso del marzo del 2020 sfruttando lo strumento di comparazione di offerte internet casa disponibile sul portale. Lo studio ha preso in considerazione diversi aspetti degli abbonamenti di telefonia fissa andnando a considerare il prezzo del canone mensile come primo fattore ma analizzando anche altri elementi.

Lo studio, infatti, ha verificando l’andamento dei costi di attivazione dei singoli abbonamenti e la loro ripartizione mensile, che può incidere in modo più o meno significativo sulle bollette. E’ stata poi considerata anche la durata del periodo promozionale, per verificare la convenienza delle offerte sia nel breve che nel lungo periodo.

La tabella qui di seguito va a riassumere quelli che sono i risultati del nuovo studio di SOStariffe.it sull’andamento delle offerte Internet casa nel confronto tra il mese di marzo del 2019 ed il mese di marzo del 2020. Ecco i dettagli:

Con il 2020 addio ai costi di attivazione esorbitanti

Il primo elemento che emerge dall’analisi delle offerte Internet casa del mese di marzo 2020 è una sostanziale riduzione dei costi medi ed, in particolare, del canone mensile che fa registrare un calo percentuale su base annua pari al -10%. Lo scorso anno, infatti, il canone degli abbonamenti risultava essere pari ad una media di 34,07 Euro al mese.

I dati raccolti questo mese, invece, confermano che il canone mensile si aggira sui 30,53 Euro in media. Da segnalare, invece, che il canone mensile in promozione registra un leggero incremento (+5%) risultando pari a 27,38 Euro al mese (poco più di 1 Euro rispetto ai dati raccolti nel corso del mese di marzo del 2019.

Un altro fattore da considerare è la durata del periodo promozionale. Gli operatori del settore di telefonia fissa, infatti, sono passati quasi in massa ad una lunghezza indeterminata del periodo promozionale. In sostanza, i costi periodici iniziali degli abbonamenti attivati saranno gli stessi a tempo indeterminato e per tutta la durata dell’abbonamento, andando ad aumentare la convenienza nel lungo periodo.

Una buona notizia per i clienti che puntano ad attivare un nuovo abbonamento è rappresentato dall‘abbattimento dei detestati costi di attivazione che fanno segnare un crollo del -65% su base annua. Nel corso del 2019, infatti, il costo di attivazione di un abbonamento risultava in media pari a 147 Euro. Attualmente, i dati raccolti a marzo 2020, confermano che il costo complessivo di attivazione è di poco superiore a 52 Euro.

Da notare che si registra un incremento del periodo di ripartizione dei costi di attivazione, che passa da 20 a 24 mesi. Il contributo di attivazione di un’offerta Internet casa continua ad essere “nascosto” nel canone mensile (in molte offerte di telefonia mobile, invece, l’attivazione va pagata subito “una tantum).

La riduzione del costo di attivazione è molto importante in quanto, in caso di recesso anticipato, gli utenti sono obbligati dalle condizioni contrattuali a versare le rate residue dell’attivazione (spesso in un’unica soluzione). La riduzione di questa voce di costo può tradursi quindi in un risparmio considerevole in futuro, nel caso si dovesse richiedere il recesso.

Come cambiare operatore senza rischiare sorprese

Per effettuare il cambio operatore e sfruttare il calo di prezzi registrato nel corso del mese di marzo 2020 è opportuno effettuare un’attenta analisi della situazione. Come prima cosa, infatti, è necessario affidarsi allo strumento di comparazione delle tariffe ADSL e fibra ottica di SOStariffe.it, accessibile cliccando sul box qui di sotto.

Tramite il comparatore è possibile confrontare le tariffe e le promozioni per Internet a casa attive in questo momento e individuare, facilmente, le promozioni più convenienti per ridurre i costi e massimizzare il risparmio. Il comparatore di offerte è disponibile anche all’interno dell’App di SOStariffe.it per dispositivi mobili (iPhone e Android).

Scopri le migliori offerte Internet casa del momento

Prima di procedere con l’attivazione di un abbonamento è necessario verificare il costo di attivazione ed il costo del modem Wi-Fi, due elementi che, solitamente, vengono “nascosti” all’interno del canone mensile degli abbonamenti da molti operatori. In caso di recesso anticipato, infatti, sia l’attivazione che il modem Wi-Fi vanno pagati interamente andando a saldare le rate residue non ancora pagate.

In generale, è opportuno analizzare con molta attenzione le condizioni contrattuali di un abbonamento prima di procedere con la sua attivazione. Bisogna inoltre considerare quali sono i servizi aggiuntivi (Giga extra per lo smartphone, servizi di streaming in regalo etc.) che gli operatori propongono agli utenti per incentivare l’attivazione di un nuovo abbonamento. Questi aspetti vengono indicati, chiaramente, anche all’interno del comparatore di offerte che permette, quindi, di accedere ad una panoramica completa delle tariffe disponibili e delle promozioni per i nuovi clienti.

Commenti Facebook: