Obbligo Rca, perché eliminarlo sarebbe un guaio

Una tassa odiosa: sono molti gli italiani che così considerano la Rca. Ossia la responsabilità civile autoveicoli, il contratto assicurativo obbligatorio che viene associato a ogni veicolo immatricolato circolante su strada. Attraverso la sottoscrizione di questo contratto l’assicurato si tutela contro i rischi: se causa un sinistro, i danni verranno risarciti dalla Compagnia. Ma la “antipatia” avvertita da parecchi connazionali verso la Rca li spinge a desiderare che l’obbligo di polizza auto venga cancellato. Questo sarebbe deleterio.

Rca, assolutamente necessaria

Chi paga i danni?

Il motivo per cui l’eliminazione della Rc auto rappresenterebbe un guaio per gli automobilisti è semplice: in caso di incidente in cui ci sono danni alla vettura, sarebbe il conducente che l’ha provocato a dover scucire i soldi di tasca propria per indennizzare il danneggiato. Salirebbero le controversie, perché pur di non pagare i danni si cercherebbe di incolpare del sinistro l’altro guidatore.

Ma il vero dramma si avrebbe in caso di gravi lesioni fisiche o di morte del conducente che ha subito, senza colpa, il sinistro. Il guidatore responsabile dovrebbe sborsare una somma fortissima, tale per cui, nelle evenienze peggiori, potrebbe impegnare parte dello stipendio per tutta la vita. O impegnare la casa, sempre che non sia già ipotecata con un mutuo.

Pericolo pirateria

Senza Rca, si avrebbero ripercussioni pesantissime a livello sociale, specie oggi che la crisi non dà scampo. Non solo: crescerebbero i casi di pirateria stradale, ossia di auto che causano un sinistro e poi scappano senza prestare soccorso. La ragione? Chi ha provocato il danno saprebbe che, senza Rca, non ha la possibilità di risarcire l’altro guidatore.

Invece, con la Rca, in caso di danni alle cose, l’importo coperto è di 1.000.000 di euro per sinistro, senza tener conto del numero delle vittime. E in caso di danni alle persone, la copertura arriva a 5.000.000 di euro per sinistro, a prescindere dal numero delle vittime.

In definitiva, è vero che dalla liberalizzazione tariffaria del 1994 ci sono stati solo forti rialzi dei prezzi Rc auto, ma la soluzione non è certo eliminare la Rca: intanto, si può iniziare a risparmiare cercando le Assicurazioni che concedono sconti per il proprio profilo di automobilista e motociclista.

Confronta assicurazioni auto 

Commenti Facebook: