Nuovo Libretto Pensione zero spese di UniCredit

Banca UniCredit ha lanciato un nuovo prodotto bancario rivolto ai pensionati. Si tratta di un Libretto Pensione a risparmio nominativo zero spese, utile per accreditare la pensione, fare bonifici e tanto altro, senza dover aprire un tradizionale conto corrente. Non sono previste spese di apertura né spese di tenuta annua. Scopri tutti i vantaggi del nuovo libretto pensione zero spese di UniCredit e confrontalo con i migliori conti correnti per pensionati.

Migliori conti correnti pensionati

migliore conto corrente

Libretto Pensione è un nuovo prodotto bancario UniCredit, rivolto a quei Clienti che, non desiderando aprire un conto corrente, hanno la necessità di disporre, a bassi costi, di un rapporto di riferimento per l’utilizzo di alcuni servizi bancari semplici.

In effetti, il nuovo Libretto Pensione zero spese di UniCredit è un libretto nominativo senza spese di apertura e senza spese di tenuta annua, con la possibilità di accreditare pensione/stipendio, di eseguire/ricevere bonifici e di collegare una carta di prelevamento senza addebito della quota annua.

Con Libretto Pensione è possibile:

  • versare e prelevare senza limiti o spese
  • accreditare pensione/stipendio e fare o ricevere bonifici
  • avere una carta di prelevamento senza addebito della quota annua
  • collegare al libretto un deposito titoli a condizioni standard

Libretto pensione o conto corrente pensionati?

In quasi tutte le banche italiane, dovrebbero essere disponibili inoltre i famosi conti di base. Questi conti correnti sono stati lanciati dalle banche su richiesta dello Stato durante la Manovra Salva Italia, specificamente quanto è uscita la norma che vieta il versamento in effettivo degli stipendi o pensioni che superano i 1.500 euro.

Tuttavia, ad oggi questi conti di base sono difficili da trovare (leggi il nostro articolo sui Conti di Base Introvabili), e comunque non prevedono molte funzionalità, come ad esempio la possibilità di abbinare un conto deposito o un portafoglio titoli. Anche i libretti pensioni hanno queste limitazioni.

Per questo motivo, a chi è interessato a disporre di più funzionalità consigliamo di aprire un Conto Corrente tradizionale, magari uno specifico per pensionati.

Sul nostro portale è possibile mettere a confronto i migliori conti correnti per trovare quello che meglio si adatta alle proprie esigenze. Utilizzando il filtro “Pensionati“, inoltre, verrà offerto un elenco con i conti più adatti per questo profilo utente.

Attualmente, possiamo osservare che il Conto CheBanca! In Filiale, il Conto BancoPosta Click o il Conto BancoPosta tradizionale, il Conto Corrente Fineco, il Conto Italiano Pensione di Monte dei Paschi di Siena e il Conto Facile di Intesa Sanpaolo sono tra i migliori conti correnti per pensionati.

In particolare, possiamo sottolineare la convenienza del conto corrente di Che Banca! in Filiale. Questo conto prevede un canone annuo di 24 euro, che consente di effettuare gratuitamente tutte le operazioni: bonifici online e allo sportello, prelievi allo sportello, presso gli ATM di altre banche e all’estero (Zona UE), e il registro delle operazioni.

L’imposta di bollo di 34,20 euro è a carico della banca, e prevede un costo di 0,53 euro per ogni singolo assegno.

Vai a Conto CheBanca!

 

Commenti Facebook: