Nuovo bug nella rete GSM

Già Karsten Nohl, un ricercatore tedesco aveva illustrato come fosse possibile “sbloccare” il codice di protezione usato per le reti mobili GSM.

A ribadire le falle di sicurezza sono Don Bailey e Nick DePetrillo della società di sicurezza iSec Partners: durante la SOURCE Conference di Boston, i due ricercatori hanno dimostrato di come sia semplice scoprire l’intestatario di un numero di telefono analizzando la rete GSM con particolari programmi.

Il fatto non è dovuto a errori hardware o software nei cellulari o nella gestione delle celle gsm, ma risiederebbe nella stessa rete: questo rende il problema di difficile risoluzione.

n Nohl, un ricercatore tedesco aveva illustrato come fosse possibile “sbloccare” il codice di protezione usato per le reti mobili GSM.

A ribadire le falle di sicurezza sono Don Bailey e Nick DePetrillo della società di sicurezza iSec Partners: durante la SOURCE Conference di Boston, i due ricercatori hanno dimostrato di come sia semplice scoprire l’intestatario di un numero di telefono analizzando la rete GSM con particolari programmi.

Il fatto non è dovuto a errori hardware o software nei cellulari o nella gestione delle celle gsm, ma risiederebbe nella stessa rete: questo rende il problema di difficile risoluzione.

Commenti Facebook: