Nuovo Bonifico SEPA, la guida Abi e consumatori

A partire dal 1° Febbraio, per effetto del Regolamento UE n. 260/12, i bonifici e i pagamenti RID verranno definitivamente sostituiti da due nuovi servizi – il SEPA Credit Transfer (SCT) e il SEPA Direct Debit (SDD) – con caratteristiche comuni all’interno di tutti i Paesi appartenenti all’Area SEPA (Area Unica dei Pagamenti Europei). Ecco la nuova guida informativa al riguardo scritta da Abi e Consumatori.

cosa è cambiato sui bonifici europei
Il nuovo Sistema SEPA non dovrebbe far alzare i costi, bensì ridurli

Come annunciato l’anno scorso da SosTariffe.ti, a partire dal prossimo 1° febbraio andranno utilizzati due nuovi strumenti di pagamento per l’esecuzione di bonifici e pagamenti RID in euro, fra i clienti detentori di conti correnti all’interno dell’Area SEPA. (leggi Bonifico SEPA, cosa cambia a partire da Febbraio 2014? per maggiori informazioni).

A partire dal 1° Febbraio 2014, in effetti, tutte le procedure di pagamenti nazionali verranno sostituite dai corrispondenti schemi di pagamento europei, che permettono eseguire pagamenti all’interno dell’UE alle medesime condizioni di base a prescindere dalla nazione in cui sono disposti.

In particolare, sarà possibile utilizzare il nuovo Bonifico SEPA per i pagamenti nazionali senza più la necessità di fornire anche il codice BIC (Business Identifier Code), ossia il codice identificativo che permette a livello europeo di identificare in modo univoco la banca del beneficiario di un bonifico. Sarà sufficiente, infatti, fornire il solo IBAN del destinatario.

Per informare bene tutti i cittadini sui vantaggi legati ai nuovi servizi di pagamento SEPA, Abi e le Associazioni dei Consumatori hanno messo a punto una guida informativa.

La guida, articolata in 16 pagine, descrive chiaramente tutte le novità, così come i vantaggi che il consumatore otterrà da questa nuova normativa.

E’ possibile seguire il link per scaricare la nuova Guida Informativa Bonifico SEPA scritta da Abi e le associazioni dei consumatori.

Commenti Facebook: