Nuovi operatori mobile: in due mesi giù i prezzi del 20,5%

Sul finire del mese di maggio ha debuttato in Italia il nuovo operatore Iliad. A distanza di pochi mesi, invece, è arrivato ho., il nuovo operatore virtuale di Vodafone. Il debutto di questi nuovi operatori ha dato un forte scossone all’intero mercato di telefonia mobile italiano dando il via ad una vera e propria guerra dei prezzi. Il nuovo studio di SosTariffe.it mette in evidenza i cambiamenti registrati dalle offerte mobile in questi due mesi. Ecco tutti i dettagli. 

Il debutto di Iliad e ho. ha dato il via ad una vera e propria guerra dei prezzi

Il debutto di Iliad, seguito a breve distanza da ho., ha davvero rivoluzionato il mercato avviando una vera e propria guerra dei prezzi. Nel giro di appena due mesi, dal debutto commerciale di Iliad con la sua offerta da 5,99 Euro al mese ad oggi, il mercato di telefonia mobile ha evidenziato un netto calo dei prezzi medi delle offerte a cui si è aggiunto un incremento considerevole dei Giga disponibili.

Il nuovo studio di SosTariffe.it punta ad evidenziare questi cambiamenti registrati negli ultimi due mesi. L’indagine ha passato in rassegna le attuali tariffe ricaricabili degli operatori tradizionali (TIM, Vodafone, Wind, Tre e la neo-arrivata Iliad) e di diversi operatori virtuali (in particolare ho. e Kena) evidenziando un calo superiore al 20% dei prezzi medi a fronte di un incremento superiore al 60% dei Giga inclusi nelle tariffe. 

Scopri le migliori offerte per smartphone

La tabella riportata qui di seguito va a riassumere i risultati dello studio di SosTariffe.it sulle variazioni dei prezzi medi da maggio a luglio. Da notare che le prime colonne indicano i prezzi medi considerando tutti gli operatori presenti sul mercato (MNO e MVNO) mentre le ultime colonne si riferiscono esclusivamente agli operatori principali MNO (TIM, Vodafone, Wind, Tre e Iliad).

Di seguito, vediamo, nel dettaglio, l’evoluzione dei prezzi e dei bonus inclusi delle tariffe disponibili sul mercato di telefonia mobile.

Iliad e ho. mobile: la situazione cambia ancora

Il debutto di Iliad e ho. ha portato ad una rapida evoluzione del mercato di telefonia mobile. In questi ultimi due mesi, infatti, le offerte dei principali operatori hanno fatto registrare un drastico calo di prezzi (-20.5%) a cui si affianca un incremento considerevole dei pacchetti proposti dai provider.

In particolare, si è registrato un netto incremento dei Giga a disposizione (+59,6%). Crescono anche i minuti di conversazione disponibili (+29,5%) e gli SMS a disposizione ad ogni rinnovo (+13.5%). Da notare però che calano i pacchetti di offerte che includono gli SMS.

Come evidenziato in precedenza, si tratta di un’evoluzione “lampo” per il mercato di telefonia mobile. Il più recente osservatorio di SosTariffe.it sui costi delle offerte per smartphone, pubblicato nel corso di maggio (prima del lancio di Iliad), registrava un calo dei costi delle tariffe su base annua pari al 9.8%. L’effetto delle nuove offerte di Iliad e ho. e delle riposte degli altri operatori è stato, quindi, davvero immediato.

Internet e minuti a valanga: le novità in un mese per sfidare i nuovi provider

Lo studio di SosTariffe.it mette in mostra come, negli ultimi due mesi, i provider MNO, ovvero gli operatori tradizionali, hanno lanciato tariffe e promozioni sempre più vantaggiose per i clienti al fine frenare l’emorragia di clienti verso le nuove compagnie low cost. 

In questi ultimi due mesi, infatti, le principali tariffe ricaricabili TIM, Vodafone, Wind, H3G e Iliad (quelle cioè che includono telefonate, internet e sms gratis, comprese le win back) puntano ad attirare nuovi clienti con tantissimi minuti e Giga inclusi ogni mese.

Il costo medio mensile è diminuito in modo considerevole passando da 12,41 Euro a 9,11 Euro ogni mese. In termini percentuali si tratta di una flessione del -26%. Il calo dei prezzi delle offerte degli operatori MNO è davvero marcato. Al fine di contrastare Iliad e tutti i principali operatori virtuali, i vari provider principali e più conosciuti sono stati costretti a ridurre, significativamente, i costi delle offerte.

Per quanto riguarda i bonus inclusi nelle tariffe, crescono, di molto, i minuti che passano da 1.853 a 2.232, e gli SMS, che passano da 904 a 1190 ogni mese. Il vero boom riguarda i GB di Internet che aumentano del 58% passando da 12 a 19 GB ogni mese. 

In generale, l’ingresso nel mercato di Iliad e ho. ha reso ancora più conveniente sottoscrivere le offerte degli operatori tradizionali.

Corsa al ribasso anche per gli operatori virtuali

Il calo generale dei prezzi è evidente anche analizzando il mercato degli operatori virtuali, ovvero i provider che non detengono una rete di proprietà come Kena Mobile, che utilizza la rete TIM; PosteMobile, che sfrutta la rete  Wind e la stessa ho. che utilizza la rete Vodafone, nata per rispondere in modo diretto al debutto sul mercato di Iliad.

Per frenare Iliad e ho., il costo mensile dei pacchetti è ulteriormente sceso nell’ultimo mese (-20,5%). Il costo medio è, infatti, passato da 10,96 Euro al mese di maggio ad appena 8,71 Euro di fine luglio. Si tratta di un dato davvero importante che testimonia il netto calo dei prezzi medi delle offerte.

Anche in questo caso, i pacchetti diventano più ricchi di Giga, che passano da 9 al mese a ben 14 al mese con una crescita percentuale pari a quasi il 60%. Da segnare l’incremento dei minuti di conversazione, che da una media di 1.363 diventano 1.765 (un aumento del 29,5%). Il numero degli SMS è aumentato del 13,5% (da 784 in media di maggio ai 890 di luglio).

Ricordiamo che è possibile verificare i continui cambiamenti di prezzo ed individuare le migliori tariffe attualmente attivabili per il proprio smartphone consultando il comparatore di SosTariffe.it per offerte telefonia mobile da cui è anche possibile procedere all’attivazione online dell’offerta preferita.

Commenti Facebook: