Nuovi iPhone includeranno nel prezzo device per ricarica rapida

Secondo un’indiscrezione che arriva dalla Cina, per ricaricare velocemente l’iPhone non sarà più necessario dover acquistare separatamente cavi da USB-C a Lightning e un alimentatore USB Type-C. I nuovi device inclusi nelle confezioni degli iPhone 2018 potrebbero infatti avere tutto ciò che serve per ricaricare il telefono del 50% in soli 30 minuti.

Verso i 18 W per ricaricare lo smartphone del 50% in mezz'ora

Gli iPhone e la loro batteria: un rapporto difficile

Se c’è uno storico punto debole negli iPhone, probabilmente è la batteria, intesa in senso lato: non soltanto la durata (mai eccessiva, c’è comunque da dire), ma anche la gestione della ricarica, con quella wireless supportata soltanto da pochi mesi e nessuna o poca attenzione alla ricarica rapida, indispensabile quando ci si accorge di avere il telefono semiscarico ma pochi minuti a disposizione per far tornare la batteria a un livello decente.

In passato ci si è arrangiati in vari modi, ad esempio utilizzando i caricatori dell’iPad o addirittura del Mac. Con gli ultimi modelli di smartphone è infatti possibile caricare velocemente iPhone X, iPhone 8 o iPhone 8 Plus usando un cavo Apple da USB-C a Lightning e un alimentatore Apple USB-C da 29, 61 o 87 W, o ancora un alimentatore di terze parti USB-C equivalente che supporta USB PD (USB Power Delivery). In questo modo è possibile caricare la batteria di iPhone fino al 50% in 30 minuti.
Confronta le offerte di telefonia mobile »

Arrivano i 18 W?

Non tutti, però, possiedono uno di questi caricatori, perché non hanno altri device Apple in casa e perché i caricatori originali, da soli, hanno un costo non indifferente. Ora, però, le cose potrebbero cambiare: nella ridda di voci e rumor che già si affolla intorno ai nuovi prodotti Apple del 2018, spunta anche l’ipotesi – rilanciata dal social network cinese Weibo – che Cupertino voglia includere nella confezione anche un alimentatore USB Type-C e un cavo da USB Type-C a Lightning, da utilizzare con il caricatore da 18 W.

Troppo presto per cantare vittoria, considerando che non sempre Weibo si è rilevato particolarmente attendibile, ma va anche detto che nel mondo della telefonia mobile ormai Apple – di solito all’avanguardia, con le sue soluzioni – è una delle poche che a supportare la ricarica veloce in un modo per così dire “laterale” e semi-ufficiale. E guardando agli ultimi modelli di MacBook Pro che sono stati prodotti da Apple, con fino a 4 porte USB-C e nessuna vecchio stile, non si può dire che Apple non stia preparando ormai da tempo la transizione verso il nuovo standard.

Allo stato attuale iPhone viene commercializzato con un caricabatterie da soli 5W e un cavo da USB-A a Lightning; il caricabatterie da 18W di cui si parla permetterebbe di ottenere il 50% di carica in 30 minuti, le stesse velocità disponibili per iPhone X e 8 con gli accessori compatibili di cui sopra.

Commenti Facebook: