Nuove scoperte per eni nell’offshore libico e indonesiano

Nuova significativa scoperta per eni nell’offshore libico. Secondo un comunicato dell’azienda, sono stati incontrati gas e condensati nel prospetto esplorativo Bahr Essalam Sud, a 82 chilometri dalla costa, grazie alla perforazione del pozzo B1-16/4 in 150 metri di profondità d’acqua. Nel test di produzione il pozzo ha generato circa 1 milione di metri cubi al giorno di gas e oltre 600 barili al giorno di condensati, ma il livello produttivo potrebbe essere ancora più alto.

Eni
Il livello produttivo in Libia dovrebbe aggirarsi sui 1,5 milioni di metri cubi al giorno di gas

Le infrastrutture di superficie in fase di test hanno infatti una capacità ridotta, ma secondo le stime di eni in assetto di produzione il pozzo potrebbe erogare oltre 1,5 milioni di metri cubi al giorno di gas e 1.000 barili giornalieri di condensato.

Buone notizie per il gruppo arrivano anche dall’Indonesia: sono stati infatti completati gli studi successivi all’attività di perforazione esplorativa sulla scoperta a gas di Merakes 1, situata nell’offshore profondo dell’Indonesia nel blocco East Sepinngan, con la rilevazione di un incremento considerevole del potenziale delle risorse di gas.
Scopri eni FIXA
Secondo gli studi, il potenziale del campo di Merakes sarebbe di oltre 56 miliardi di metri cubi di gas in posto (invece dei 36 miliardi stimati in precedenza). Le perforazione del pozzo risale allo scorso ottobre, in 1.372 metri di profondità d’acqua attraversando una colonna di idrocarburi di 60 metri in sabbie di ottima qualità.

Commenti Facebook: