Nuova etichettatura energetica per caldaie e pompe di calore

Dal 26 settembre 2015 nuova normativa su Etichetta Energetica e nuovi requisiti minimi di performance energetica per la libera circolazione in Europa di caldaie, pompe di calore, ed altri apparecchi e sistemi per il riscaldamento d'ambiente e la produzione di acqua calda sanitaria.

Nuova etichettatura energetica per caldaie e pompe di calore

Cosa cambierà per i consumatori

Ogni prodotto di climatizzazione invernale o scaldacqua (di una certa potenza) sarà accompagnato a partire dal 26 settembre 2015 da una nuova etichetta energetica che riporterà in modo chiaro le caratteristiche di efficienza, la potenza sonora ed altri parametri di confronto del prodotto.

L’etichetta energetica dovrà essere chiaramente esposta presso il punto vendita, sui siti internet, sul materiale promozionale, sui listini e su tutte le offerte commerciali.

Oltre alla modifica della normativa sull’etichettatura energetica, dal 26 settembre entreranno in vigore anche le nuove misure di Ecodesign che comporteranno la modifica dei requisiti minimi di performance energetica per la libera circolazione in Europa degli apparecchi e dei sistemi per il riscaldamento d’ambiente e la produzione di acqua calda sanitaria. Tali requisiti riguardano rendimento, emissioni inquinanti (NOx), rumorosità e dispersioni.

Gli apparecchi interessati dalle novità:

  • Caldaie
  • Pompe di calore
  • Impianti di cogenerazione
  • Scaldacqua tradizionali, solari e a pompa di calore

L’obbligo di etichettatura energetica riguarda i prodotti per il riscaldamento degli ambienti e per la produzione di acqua calda sanitaria fino a 70 kW di potenza nominale e i bollitori con volume fino a 500 litri, mentre i nuovi requisiti minimi di prestazione energetica si applicano agli stessi prodotti fino a 400 kW di potenza nominale o con volume fino a 2000 litri.

Una nuova normativa in tutta Europa, 4 regolamenti

Le nuove prescrizioni derivano dall’entrata in vigore, in tutta Europa, di una nuova normativa disciplinata da 4 regolamenti.

I Regolamenti n. 811 e 812 introducono un sistema armonizzato per l’etichettatura dei prodotti e sistemi per il riscaldamento degli ambienti e per la produzione di acqua calda sanitaria; i Regolamenti n. 813 e 814 definiscono i requisiti prestazionali minimi per la loro commercializzazione e/o la messa in servizio.

Il rispetto di tali requisiti prestazionali più restrittivi è condizione necessaria per la marcatura CE che consente la libera circolazione in Europa.

Resta inteso che siccome l’obbligo di etichettatura energetica e i nuovi requisiti minimi di efficienza energetica riguardano solo i prodotti immessi sul mercato successivamente al 26 settembre 2015, i prodotti che sono presenti nei magazzini dei grossisti od installatori prima di tale data potranno essere commercializzati e quindi regolarmente installati.

Prosegui la lettura qui.

Fonte: Orizzontenergia.it

Confronta Tariffe Energia Elettrica »