Nuova banconota da 20 euro

E' stata presentata ufficialmente la nuova banconota da 20 euro che sarebbe impossibile (o quasi) di falsificare. Il nuovo biglietto forma parte della serie "Europa", che include le più recenti versioni di banconote da 5 e 10 euro, in circolazione dal 2013 e 2014, rispettivamente. Ecco le caratteristiche della nuova banconota da 20 euro.

Nuova banconota da 20 euro

Sarà messa in circolazione domani, mercoledì 25 novembre, la nuova banconota da 20 euro presentata recentemente nella sede della Banca d’Italia a Trieste. Il nuovo biglietto, appartenente alla più recente serie “Europa”, introduce gli stessi disegni delle banconote attualmente in circolo, ispirati al tema “Epoche e stili”.

Oltre ai disegni, sono stati rispettati anche gli stessi colori dominanti, della gamma del blu e il verde, ma i nuovi biglietti propongono alcune caratteristiche di sicurezza più avanzate, che ne renderebbero praticamente impossibile la falsificazione, nonché diverse innovazioni grafiche.
Confronta Carte di Credito »
In particolare, è stata aggiornata nella nuova banconota da 20 euro la cartina dell’Unione Europea, che ora include Malta e Cipro; in più adesso la scritta “Euro” è riportata anche in caratteri cirillici, oltre che latini e greci, mentre l‘acronimo BCE è ora leggibile in nove lingue anziché in cinque come accade nella serie di banconote precedente.

Per quanto riguarda le novità di sicurezza più interessanti, spicca la “finestra con ritratto“, ologramma sul biglietto che rivela in controluce il ritratto di Europa, figura mitologica greca rappresentante il Vecchio Continente. Si tratta di un’ulteriore “arma” contro le falsificazioni, ed è riportata su entrambi i lati della banconota.

La Banca d’Italia, durante la presentazione ufficiale del nuovo biglietto, ha sottolineato quanto è facile da controllarne la validità anche grazie ai margini in rilevo e al numero 20 in verde smeraldo, cifra che cambia colore muovendo il biglietto e trasformandosi in blu scuro.

Il materiale con cui è stata prodotta la banconota è la pura fibra di cotone, anch’essa una caratteristica abbastanza sofisticata e capace di rendere più difficile – o meglio dire, meno frequente – la falsificazione, poiché richiederebbe dal punto di vista tecnologico spese importanti non facilmente sopportabili da semplici falsari. Secondo le statistiche, in effetti, l’intera serie “Europa”, che include le banconote da 5 e 10 euro, già circolanti dal 2013-14, è più sicura e meno soggetta alla falsificazione.

La nuova banconota quindi andrà gradualmente a sostituire il vecchio biglietto da 20 euro, il più diffuso in assoluto nell’Eurozona, che comunque non uscirà immediatamente dalla circolazione.

Confronta Conti Correnti »

Commenti Facebook: