Numeri Iliad riconosciuti come internazionali: gli addebiti di Tim, come fare

Il nuovo operatore Iliad ha debuttato sul mercato italiano di telefonia mobile da pochi giorni. In questa prima fase di rodaggio, come prevedibile, non tutto è andato in modo perfetto. In queste ore, infatti, si sono registrati alcuni problemi per i clienti TIM che hanno registrato degli addebiti consistenti dopo chiamate a numeri Iliad. Per un bug, infatti, TIM riconosce alcuni numeri del nuovo operatore come utenze portoghesi. Ecco come fare per risolvere il problema. 

TIM "vede" i numeri Iliad come utenze portoghesi ed addebita i costi delle chiamate internazionali

Il debutto di Iliad sul mercato di telefonia mobile italiano è avvenuto pochi giorni fa. Il nuovo operatore ha presentato la sua prima offerta (minuti ed SMS illimitati più 30 GB in 4G al costo di 5,99 Euro al mese) che può già essere attivata da tutti.

Nel frattempo però emergono alcuni problemi legati alla particolare fase di rodaggio che, come previsto, caratterizza il debutto del nuovo operatore sul mercato italiano. Alcuni clienti TIM, infatti, hanno riscontrato degli addebiti dopo aver effettuato chiamate ad un numero Iliad. 

La causa di questi addebiti è un bug di TIM che riconosce le chiamate in uscita verso il 351 (prefisso dei nuovi numeri Iliad) come +351, ovvero il prefisso dei numeri del Portogallo. Di conseguenza, tali chiamate in uscita vengono interpretate come chiamate internazionali tariffate a consumo causando dei forti addebiti per i clienti.
Scopri l’offerta per smartphone più adatta a te

Come risolvere il problema

I clienti TIM che hanno registrato questo problema possono contattare il servizio clienti dell’operatore per far presente l’avvenuto addebito. TIM ha già confermato l’esistenza di questo bug dichiarando di essere a lavoro per la risoluzione in breve tempo. 

E’ importante sottolineare che l’operatore ha già confermato che tutti i clienti a cui sono stati addebitati importi errati a causa del bug delle chiamate “internazionali” verso Iliad Italia saranno risarciti. I rimborsi arriveranno, anche in questo caso, in breve tempo.

Di fatto, quindi, i clienti TIM che sono stati colpiti da questo bug, oltre a contattare il servizio clienti per la segnalazione di rito, non dovranno fare altro che attendere la risoluzione del problema e il rimborso della cifra erroneamente addebitata dall’operatore di telefonia. Ulteriori dettagli potrebbero emergere nei prossimi giorni.

Commenti Facebook: