Noleggio a lungo termine: più conveniente dell’acquisto auto?

Il noleggio a lungo termine dell’autovettura è diventato negli ultimi anni una soluzione molto apprezzata per chi vuole avere un veicolo sempre a disposizione ma non vuole sostenere le spese relative a un acquisto o gli elevati costi del mantenimento. Qui di seguito, tutti i vantaggi e gli svantaggi di una formula che è particolarmente conveniente per le aziende e per i titolari di partita IVA, ma di interesse anche per i privati.

Una soluzione conveniente soprattutto per i liberi professionisti

Il tramonto dell’auto di proprietà

Anche per primarie questioni di vivibilità delle città, densità di popolazione e traffico, senza contare il rispetto per l’ambiente, sempre più persone decidono di non acquistare più un’auto propria. Se fino a pochi anni fa era quasi la norma per un nucleo familiare avere da una a tre vetture di proprietà, oggi si preferisce ricorrere ai mezzi pubblici o a servizi come il car sharing e, appunto, il noleggio a lungo termine. Ma di che cosa si tratta esattamente?

Che cos’è il noleggio a lungo termine

Come si intuisce dal nome, si tratta di una forma di noleggio del veicolo che non si risolve in pochi giorni o settimane, ma dura anni: di solito, dai 2 ai 5. Anche per questo è una soluzione estremamente popolare per le aziende che devono avere una flotta di auto aziendali sempre efficienti e non possono occuparsi della manutenzione di ognuna di esse; in più, con il noleggio, possono “spalmare” il prezzo d’acquisto su un periodo molto più lungo. A differenza del leasing, qui non c’è una maxirata finale che permette di riscattare la vettura (soluzione scelta di rado, visto che è basata sul valore dell’auto nuova e non su quello a fine leasing) e, inoltre, tutte le spese (manutenzione, assicurazione, bollo, soccorso stradale) non sono a carico del cliente, ma della ditta che effettua il noleggio.

Ma il noleggio a lungo termine è popolare anche tra i privati, soprattutto nelle grandi città: vediamo perché.

I vantaggi del noleggio a lungo termine

La grande comodità del noleggio a lungo termine si può riassumere in due parole: all inclusive. Scegliere questa formula, infatti, consente di non doversi più occupare di tutte le incombenze che riguardano l’auto propria, in primis l’assicurazione auto RCA (di solito con tanto di incendio e furto). In diversi casi è compresa anche la Kasko, per permettere di guidare in assoluta tranquillità senza preoccuparsi di urti accidentali.

In più, il noleggio a lungo termine comprende anche il bollo auto e la tassa di proprietà, ovvero tutte le imposte di solito legate al possesso di una vettura, e soprattutto la manutenzione: sia i tagliandi prestabiliti (di norma ogni 20.000 chilometri) che i guasti improvvisi vengono coperti dall’azienda che effettua il noleggio. Non solo: non è nemmeno necessario, nella maggior parte dei casi, ricordarsi le relative scadenze, visto che è la stessa ditta ad accordarsi con le officine convenzionate. In determinati casi è compresa anche la sostituzione degli pneumatici estivi e invernali a seconda della stagione, senza dimenticare i servizi per una circolazione corretta su strada come l’equilibratura e la convergenza.

Infine, i vantaggi di un noleggio a lungo termine si possono apprezzare anche in caso di incidente, visto che la gestione del sinistro è completamente a carico degli operatori, comprese l’assistenza stradale, l’auto sostitutiva e così via. Di fatto, l’unica cosa che non è compresa nel noleggio a lungo termine è la spesa per il carburante.
Confronta le assicurazioni auto »

Quanto costa il noleggio a lungo termine

Il noleggio auto a lungo termine prevede un canone mensile e quasi sempre un anticipo di qualche migliaio di euro, a seconda del modello selezionato. La spesa finale è inferiore all’acquisto (nell’ordine del 60-70%, in media), ma ovviamente al termine del noleggio non si ha la proprietà dell’auto, e quindi non si può accedere al valore di permuta che normalmente si avrebbe con un acquisto.

Da qui deriva la prima conclusione riguardo alla convenienza del noleggio auto a lungo termine: si tratta di una soluzione davvero efficace soprattutto se si è solito cambiare la propria vettura con una certa frequenza, in modo da avere un mezzo sempre efficiente e con le ultime tecnologie disponibili. Chi invece compra un’auto per tenerla almeno 6-7 anni può ammortizzare i costi superiori su un periodo più lungo, e quindi di norma preferisce l’acquisto diretto, anche con finanziamento. Da ricordare che il noleggio a lungo termine solleva il cliente in modo pressoché totale dalla gestione dell’auto, il che significa non soltanto un risparmio in termini di denaro ma anche di tempo, visto che per il disbrigo delle pratiche relative all’assicurazione, al bollo e così via è possibile perdere molto tempo. Inoltre, quando si sta per acquistare un’auto bisogna tenere in considerazione anche gli eventuali costi per un guasto improvviso, che possono essere molto salati.

Le soluzioni per i liberi professionisti

Il noleggio a lungo termine è quindi conveniente per i privati che preferiscono non doversi preoccupare di nulla nella gestione della loro vettura e soprattutto avere sempre un veicolo nuovo fiammante e in perfette condizioni. Ma per i liberi professionisti, allora c’è un fattore più da tenere in considerazione, in base agli articoli 164 e 19-bis 1 del TUIR, il Testo Unico delle Imposte sui Redditi.

Per i titolari di partita IVA, infatti, il noleggio a lungo termine di una vettura è deducibile per il 20% del costo sostenuto nel periodo di imposta, fino a un limite massimo annuo deducibile di 3.615,20 euro per le auto (riferito al solo canone di noleggio, al netto dei costi per le prestazioni accessorie, sempre questi importi siano distinti nel contratto e nelle fatture).

In più, per le società che concedono l’auto in uso promiscuo ai dipendenti la deduzione dei costi è pari al 70%, e infine per i veicoli usati da agenti e rappresentanti di commercio si arriva all’80%.

Commenti Facebook: