Nokia Treasure Tag: la recensione di SosTariffe.it

SosTariffe.it ha provato Nokia Treasure Tag, un cerca oggetti di nuova generazione cui assicurare le chiavi di casa o della macchina, una borsa o un portafogli. L’accessorio può dialogare con un Nokia Lumia, un iPhone oppure uno smartphone equipaggiato con Android, tramite tecnologia NFC (Near Field Communication) o Bluetooth LE (Low Energy). 

Nokia Treasure Tag sotto la lente d'ingrandimento di SosTariffe.it
L'accessorio Nokia per non dimenticare gli oggetti da qualche parte o ritrovarli se smarriti

 

Nokia Treasure Tag (WS-2) è un accessorio progettato da Nokia per consentire agli utenti di smartphone Lumia, di iPhone e di cellulari intelligenti basati su Android di non dimenticare oggetti da qualche parte o di ritrovarli se smarriti.

Confronta offerte per smartphone Nokia

Nokia Treasure Tag funziona anche in senso inverso, vale a dire permette di trovare anche lo smartphone cui è abbinato, purché quest’ultimo sia collocato nel raggio d’azione coperto da tecnologia NFC (fino a un massimo di 10 cm) o Bluetooth (fino a un massimo di 10 metri).

Il dispositivo firmato Nokia misura 30 millimetri in larghezza, 30 mm in altezza e 10 mm in profondità e pesa 13 grammi, escluso il laccio che serve per assicurarlo all’oggetto di cui vogliamo monitorare la posizione per non perderlo. Le chiavi di casa, per esempio.

Per utilizzare l’accessorio con uno smartphone Nokia Lumia è necessario scaricare e installare l’applicazione proprietaria Treasure Tag, disponibile gratuitamente presso Windows Phone Store. Tra l’altro, la prima volta che colleghiamo il cerca oggetti a un Nokia Lumia, visualizzeremo a schermo una richiesta di download proprio per scaricare l’applicazione.

Se vogliamo usare l’accessorio con un iPhone o con uno smartphone Android, dobbiamo fare riferimento a un’applicazione di terze parti, denominata sempre Treasure Tag, ma sviluppata da Comarch SA, disponibile per il download gratuito presso App Store e Google Play Store.

Abbiamo avuto modo di provare Nokia Treasure Tag con Nokia Lumia 630, cellulare intelligente protagonista di una nostra recensione, alla quale vi rimandiamo per conoscerne le caratteristiche e le funzioni e per le impressioni d’uso che abbiamo condiviso. 

Scopri Nokia Lumia 630

Segnaliamo che nella pagina web di presentazione di Nokia Treasure Tag, la sussidiaria di Microsoft Mobile suggerisce come smartphone anche i modelli Lumia 930, Lumia 1020, Lumia 1320 e Lumia 1520.

Impostare Nokia Treasure Tag è piuttosto semplice. Basta infatti associare il cerca oggetti a uno smartphone Nokia Lumia, attraverso la tecnologia NFC oppure tramite Bluetooth. La prima volta che l’accessorio viene collegato a un Nokia Lumia, comparirà appunto una richiesta di download per scaricare l’applicazione Treasure Tag.

Se il cerca oggetti cui abbiamo legato per esempio le chiavi di casa è vicino allo smartphone, nel nostro caso a Nokia Lumia 630, quando andremo a dare il via alla ricerca dell’accessorio tramite l’applicazione udiremo un segnale acustico. Il classico cicalino, per intenderci.

Ribadiamo che è possibile effettuare anche l’operazione inversa, ossia premere il pulsante di Nokia Treasure Tag per udire il suono emesso dallo smartphone e dunque individuare quest’ultimo.

Se, invece, il cerca oggetti è al di fuori del raggio d’azione del Bluetooth o della tecnologia NFC, e soprattutto se lo abbiamo dimenticato in un luogo piuttosto lontano da quello in cui ci troviamo in un determinato momento, non potremo contare sul segnale acustico, ma dovremo affidarci a un servizio di mapping, quale Apple Mappe, Nokia HERE o Google Maps.

Poniamo dunque caso che abbiamo dimenticato Nokia Treasure Tag da qualche parte. Attraverso Nokia HERE potremo individuare l’ultima posizione dell’accessorio associata al Lumia 630. L’accessorio, infatti, non integra un modulo GPS, ma dialoga appunto con lo smartphone tramite Bluetooth o NFC. Le coordinate che vedremo sulla mappa, quindi, saranno quelle riferite all’ultimo dialogo tra il cerca oggetti e Nokia Lumia 630.

Abbiamo voluto provare l’accessorio Nokia anche con un iPhone e quindi abbiamo scaricato l’applicazione Treasure Tag di Comarch SA da App Store. Abbiamo inoltre utilizzato Apple Mappe anziché Nokia HERE. Il funzionamento è identico. Per associare il cerca oggetti ad iPhone abbiamo però potuto affidarci soltanto al Bluetooth, perché il melafonino non supporta la tecnologia NFC.

Possiamo collegare a uno smartphone fino a quattro Nokia Treasure Tag contemporaneamente e assegnare a ciascuno un’icona, scegliendo tra quelle giù incluse nell’applicazione oppure personalizzandola con una foto scattata con il proprio dispositivo. Possiamo per esempio scattare una fotografia dell’accessorio cui abbiamo assicurato le nostre chiavi di casa e utilizzare la fotografia stessa a mo’ di icona.

Chi dispone di un Nokia Lumia, equipaggiato con Windows Phone 8 con Lumia Cyan, come il modello Lumia 630, può inoltre aggiungere i Tag alla schermata iniziale come Live Tile. Ciascun Live Tile avrà un colore identificativo del Tag assegnato e si aggiornerà in automatico in base all’ultima posizione rilevata.

 

L’autonomia di Nokia Treasure Tag è affidata a una batteria di tipo standard coin cell (CR-2032), situata sul retro dell’accessorio e facilmente sostituibile, con durata fino a sei mesi. Il cerca oggetti è in vendita in quattro colori (ciano, giallo, bianco, nero) al prezzo di listino di 24,90 euro.

Commenti Facebook: