Nokia si reinventa per restare competitiva

Nokia ha annunciato la modifica dell’attuale struttura organizzativa verso una più semplice e che permetta una migliore competitività, in particolare la ristrutturazione coinvolgerà le attività collegate ai cellulari e ai servizi suddivise nelle divisioni Mobile Solutions, Mobile Phones e Markets.

nokia-riorganizione-1-luglio-2010

Olli-Pekka Kallasvuo, amministratore delegato di Nokia, ha dichiarato che “La nuova struttura organizzativa di Nokia è stata pensate per velocizzare l’esecuzione e favorire l’innovazione, sia in un’ottica di breve periodo che di lungo periodo. Siamo convinti che ci consentirà di rafforzare le nostre soluzioni in ambito mobile, con un portafoglio di prodotti e di servizi integrati che permettano ai consumatori di essere connessi, con nuove modalità di comunicare, di condividere e di fare esperienze in mobilità”.

Con questa mossa Nokia da segnali di ripresa nella fascia alta del mercato dei telefoni, dove ha recentemente perso terreno rispetto ad Apple e Android. E’ stata quindi creata una nuova unità per sovrintendere alla produzione di smartphone e computer portatili soprattutto sui cellulari di alta fascia con OS MeeGo e Symbian. L’unità Mobile Solutions sarà guidato da Anssi Vanjoki, un veterano Nokia con servizio quasi 20 anni ‘. Il resto della società sarà suddiviso tra due unità di altri nuovi: Cellulari e Mercati. La divisione sarà integrata con Ovi per i servizi Internet.

Vanjoki, che tra il 2004 e il 2008 è stato responsabile dell’unità Multimedia di Nokia e il suo smartphone NSeries, è ora responsabile del rispetto questi impegni, con la strategia di servizi dell’impresa ora parte sotto la sua nuova unità Solutions. Questo si concentrerà sul proseguimento dell’integrazione dei servizi Ovi che offrono in entrambi smartphone e computer portatili. Vanjoki conterà tra i suoi rapporti diretti Rich Green, che è stato nominato nuovo ufficiale di Nokia chief technology.

L’unità Mobile Phones, con a capo Mary McDowell, gestirà i livelli più bassi della produzione di Nokia (modelli tradizionali con Os Serie 40), essenziale per mantenere la leadership globale volume dell’impresa nello spazio portatile, probabilmente sottoposto a una crescente attaccare da lontano i venditori orientali. L’unità Mercati, sotto la direzione di Niklas Savander, sovrintenderà funzioni di vendita e marketing, nonché di sourcing e di gestione della supply chain. Inoltre sarà fortemente collegata con la divisione servizi al fine di portare servizi come Ovi mail o Ovi store anche sui modelli più economici. Rick Simonson, che guida attualmente l’unità Mobile Phones ha annunciato la sua intenzione di ritirarsi dalla Nokia.

Markets sarà la divisione dedicata al marketing, alle vendite e alla gestione logistica.

nunciato la modifica dell’attuale struttura organizzativa verso una più semplice e che permetta una migliore competitività, in particolare la ristrutturazione coinvolgerà le attività collegate ai cellulari e ai servizi suddivise nelle divisioni Mobile Solutions, Mobile Phones e Markets.

nokia-riorganizione-1-luglio-2010

Olli-Pekka Kallasvuo, amministratore delegato di Nokia, ha dichiarato che “La nuova struttura organizzativa di Nokia è stata pensate per velocizzare l’esecuzione e favorire l’innovazione, sia in un’ottica di breve periodo che di lungo periodo. Siamo convinti che ci consentirà di rafforzare le nostre soluzioni in ambito mobile, con un portafoglio di prodotti e di servizi integrati che permettano ai consumatori di essere connessi, con nuove modalità di comunicare, di condividere e di fare esperienze in mobilità”.

Con questa mossa Nokia da segnali di ripresa nella fascia alta del mercato dei telefoni, dove ha recentemente perso terreno rispetto ad Apple e Android. E’ stata quindi creata una nuova unità per sovrintendere alla produzione di smartphone e computer portatili soprattutto sui cellulari di alta fascia con OS MeeGo e Symbian. L’unità Mobile Solutions sarà guidato da Anssi Vanjoki, un veterano Nokia con servizio quasi 20 anni ‘. Il resto della società sarà suddiviso tra due unità di altri nuovi: Cellulari e Mercati. La divisione sarà integrata con Ovi per i servizi Internet.

Vanjoki, che tra il 2004 e il 2008 è stato responsabile dell’unità Multimedia di Nokia e il suo smartphone NSeries, è ora responsabile del rispetto questi impegni, con la strategia di servizi dell’impresa ora parte sotto la sua nuova unità Solutions. Questo si concentrerà sul proseguimento dell’integrazione dei servizi Ovi che offrono in entrambi smartphone e computer portatili. Vanjoki conterà tra i suoi rapporti diretti Rich Green, che è stato nominato nuovo ufficiale di Nokia chief technology.

L’unità Mobile Phones, con a capo Mary McDowell, gestirà i livelli più bassi della produzione di Nokia (modelli tradizionali con Os Serie 40), essenziale per mantenere la leadership globale volume dell’impresa nello spazio portatile, probabilmente sottoposto a una crescente attaccare da lontano i venditori orientali. L’unità Mercati, sotto la direzione di Niklas Savander, sovrintenderà funzioni di vendita e marketing, nonché di sourcing e di gestione della supply chain. Inoltre sarà fortemente collegata con la divisione servizi al fine di portare servizi come Ovi mail o Ovi store anche sui modelli più economici. Rick Simonson, che guida attualmente l’unità Mobile Phones ha annunciato la sua intenzione di ritirarsi dalla Nokia.

Markets sarà la divisione dedicata al marketing, alle vendite e alla gestione logistica.

Commenti Facebook: