Neutralità della rete, Fcc apre quattro mesi di dibattito pubblico

Più volte sul nostro sito ci siamo occupati di neutralità della rete e delle potenziali novità che stanno nascendo negli Stati Uniti, dove si punta a realizzare un’ “Internet a due velocità”, nonostante il chiaro parere antagonista di tutte le principali società che operano sul web, e di buona parte dell’opinione pubblica.

Al via una nuova fase dell'imlementazione dell'internet a due velocità
Al via una nuova fase dell'imlementazione dell'internet a due velocità

Ad ogni modo, ora la Federal Communications Commission (Fcc), l’agenzia federale statunitense che disciplina il mercato delle comunicazioni, ha avviato un periodo di quattro mesi di dibattito pubblico sul progetto di legge che potrebbe consentire ai grandi gruppi che gestiscono le telecomunicazioni (si pensi alle principali società di telefonia mobile come Verizon o AT&T) di poter disporre di più banda e di priorità di utilizzo della stessa, pagando di più.

Confronta le offerte Internet

Il risultato sarebbe potenzialmente molto nocivo per le start up e le aziende minori che, avendo minori risorse finanziarie a disposizione, correrebbero il rischio di non poter sopportare i più elevati costi utili per poter disporre di un servizio di maggiore qualità nell’accesso a Internet. Per i consumatori, il rischio è che i prezzi finali applicati dalle grandi compagnie siano più elevati, e che sia pressoché necessario sostenerli se si desidera ottenere un accesso al web più stabile e veloce.

Da oggi e per i prossimi due mesi di dibattito la Fcc riceverà commenti e osservazioni. Successivamente, scatteranno gli ulteriori due mesi di replica e accoglimento di eventuali suggerimenti.

 

Commenti Facebook: