Netflix, è in arrivo la concorrenza per Chili di Fastweb?

Negli Stati Uniti è la regola, da noi l’eccezione: la tv in streaming via Internet, si sta affermando come modello per una televisione dall’offerta più ricca e mirata, destinata, secondo molti, a far tramontare definitivamente i canali generalisti. In Italia uno dei maggiori player è Chili TV di Fastweb, ma le cose potrebbero cambiare a breve.

Chili TV
Fastweb è stata tra i pionieri in Italia della tv in streaming via Internet

Veri pionieri del comparto in Italia, quelli di Chili (con una partecipazione di Fastweb del 36%) operano da giungo 2012 e operano nel transactional video on demand, un’offerta multiscreen con un catalogo di 3.500 film aggiornato costantemente. L’obiettivo è raggiungere il break even entro fine 2014, anche grazie al vantaggio temporale rispetto alle offerte di Mediaset (con Infinity) e Sky (con il progetto River, in avvio in primavera).
Confronta le offerte di Fastweb
Il panorama in Italia, però, potrebbe cambiare a breve. Si rincorrono sempre più le voci a proposito dello sbarco tra pochi mesi nel nostro Paese di Netflix, il servizio che negli Stati Uniti ha cambiato il concetto di tv on demand, non solo per la modalità di fruizione ma anche per i contenuti: una serie di successo come «House of Cards» con Kevin Spacey, infatti, è stata ordinata proprio da Netflix, che si propone sempre più come operatore «attivo» del mercato e non semplicemente fornitore di servizi.

Se le voci verranno confermate, Fastweb, Mediaset e Sky si troveranno di fronte un concorrente formidabile. La primavera televisiva del 2014 si preannuncia bollente.

Commenti Facebook: