Net-neutrality, negli Usa cadono i tentativi di una Internet a due velocità

Negli Stati Uniti decade la possibilità di lanciare un’era in cui Internet avrebbe avuto due velocità di connessione (sostanzialmente, una più efficiente per le persone e le aziende in grado di permettersi tariffe maggiori, e una più lenta per la generalità degli utenti). L’accesso alla rete fissa e mobile viene infatti definito come un servizio di pubblica utilità, chiudendo lo spazio per una possibile discriminazione sulla velocità di trasmissione.

L'Internet a due velocità torna nel cassetto
L'Internet a due velocità torna nel cassetto

A stabilire quanto sopra è stata la Federal Communication Commission (FCC), che ha equiparato il servizio di banda larga, fissa e wireless a un qualsiasi servizio di pubblica utilità.

Confronta offerte ADSL

Per poter giungere a tale valutazione non sono mancate, comunque, le dure analisi in seno alla commissione. Analisi che hanno poi portato alla votazione nella quale, di misura, è stata la parte democratica ad avere la meglio su quella repubblicana, chiudendo dunque i margini di fruizione dell’Internet a due velocità.

Non solo. All’interno della stessa riunione la FCC ha assunto anche un’altra importante decisione: sancire che negli Stati della North Carolina e del Tennessee non sarà possibile promulgare leggi che impediscono la creazione di network indipendenti per la banda larga, aprendo peraltro lo spazio a delibere generali per l’intero territorio federale.

Commenti Facebook: