Nessun aumento delle tasse su conti correnti e conti deposito

Il prossimo 1° Maggio aumenta l’aliquota sulla tassazione delle rendite finanziarie (investimenti in obbligazione, azioni, Etf, fondi comuni ecc.), passando dall’attuale 20% al 26%. Tuttavia, ricordiamo che non è previsto nessun aumento delle tasse  su conti deposito, titoli di stato o conti corrente, per i quali l’aliquota rimarrà al 20%. Per questo motivo, conviene sempre di più investire sui conti deposito.

tasse conto corrente e deposito, aumento a luglio
Anche l'aliquota su conti deposito e conti correnti aumenterà al 26% nel 2014

Nella rimodulazione dell’aliquota sulla tassazione delle rendite finanziare in vigore a partire dal 1° Maggio non è previsto nessun aumento per i conti deposito e conti correnti. Solo per determinati asset l’aliquota passerà dal 20% al 26% (ad esempio azioni, fondi comuni e obbligazioni).

Conto deposito conviene sempre di più

Siccome l‘aumento della tassazione non riguarda i conti deposito o la liquidità tenuta in conto corrente (ed eventualmente vincolata), investire con questi prodotti rimane una delle migliori alternative, soprattutto considerando i bassissimi rendimenti dei Bot (per maggiori informazioni rimandiamo all’articolo Titoli di Stato, buoni fruttiferi e conti deposito: quali convengono di più?)

In effetti, si può ottenere un buon rendimento con i conti deposito o linee vincolate, con una media per i vincoli a 12 mesi del 3% lordo.

D’altronde, con i conti deposito non ci sono costi o commissioni e, in più, rivolgendosi verso quelle banche che si fanno carico dell’imposta di bollo proporzionale dello 0.20% del capitale depositato, non c’è proprio nessun onere da sostenere: si tratta di un investimento gratuito in molti casi.

Migliori conti deposito per investire gratis

Il ContoInCreval offre un tasso lordo annuo del 3% per i conti vincolati a 24 mesi. Si tratta di un Conto Deposito Online, ovvero questo conto si apre e gestisce esclusivamente sul web.

Questo conto deposito non prevede spese di apertura e di gestione, ma spetta al cliente pagare l’imposta di bollo proporzionale.
Scopri Conto Deposito InCreval

Anche con ContoSuIBL di IBL Banca è possibile usufruire di un tasso lordo del 2,75% per i vincoli a 24 mesi. In più, non ci sono spese: canone mensile, apertura, gestione, chiusura ed anche l’imposta di bollo sono a carico di IBL Banca. Così, con IBL Banca l’investimento è davvero gratuito.

Con IBL Banca è possibile, inoltre, ottenere un rendimento del 2% lordo annuo senza vincolare i propri risparmi.

Scopri ContoSuIBL Libero

Invece il Conto Deposito Che Banca! prevede lo stesso tasso lordo del 2,00% vincolando però per 12 mesi. Spese extra non ce ne sono, tranne che l’imposta di bollo a carico del cliente.

FinecoBank offre CashPark, un’opzione attivabile nel proprio conto corrente Fineco, che prevede lo stesso tasso del 2,00% lordo a 12 mesi. Questo conto prevede il pagamento dell’imposta di bollo (34,20 euro all’anno) e consente l’estinzione anticipata con perdita degli interessi maturati al tasso base dell’1,00%.

Infine, utilizzando il nostro comparatore gratuito e indipendente è possibile mettere a confronto tutti i conti deposito e scegliere quello che meglio risponde alle proprie esigenze.

Confronta Conti Deposito

Commenti Facebook: