Mutuo prima casa giovani: trovarlo e richiederlo

Il mutuo prima casa giovani è la migliore soluzione per poter acquistare la propria prima abitazione (e, di conseguenza, accelerare i propri piani di vita) attraverso un prodotto creditizio che possa rispettare le proprie capacità di rimborso di breve, medio e lungo termine. Cerchiamo dunque di scoprire tutto il possibile sul mutuo prima casa giovani: trovarlo e richiederlo!

mutuo prima casa giovani
Tutto ciò che dovete sapere sul mutuo prima casa giovani

Trovare il mutuo prima casa giovani

In apertura di questo nostro approfondimento su “Mutuo prima casa: trovarlo e richiederlo”, cominciamo con il primo “gradino”: l’individuazione del miglior finanziamento per giovani. Per far ciò vi consigliamo naturalmente di usufruire del nostro comparatore, un servizio comodo, indipendente e trasparente, che vi permetterà di scoprire il “meglio” all’interno del panorama dei finanziamenti per la prima casa.

Trova il miglior mutuo

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Richiedere il mutuo prima casa giovani

La richiesta del mutuo prima casa giovani non differisce da una comune richiesta di finanziamento immobiliare, salvo che l’istituto di credito non abbia previsto alcune agevolazioni ad hoc, supportate dalla presentazione di documentazione accessoria. Ne deriva che per poter richiedere il mutuo prima casa sarà sufficiente sottoscrivere apposita domanda e allegare la documentazione di identità in corso di validità, quella relativa alla propria situazione reddituale (ed eventualmente quella di alcuni garanti) e quella relativa all’immobile da acquistare.

Agevolazioni mutuo prima casa giovani

Per quanto concerne il mutuo prima casa giovani, può giovare ricordare (lo abbiamo fatto poco fa in relazione alla generalità dei mutui prima casa), come attualmente siano in vigore numerosi agevolazioni che incrementano la convenienza all’indebitamento mediante un simile prodotto.

In estrema sintesi, sottoscrivere un mutuo per la prima casa giovani permette di poter disporre del diritto di richiesta della detrazione degli interessi passivi per il 19%: l’importo massimo (comprensivo degli oneri accessori) su cui calcolare la detrazione del 19% è fissato oggi a 4.000 euro. Per il primo anno saranno detraibili anche alcuni oneri accessori come le spese notarili, i costi di iscrizione o di cancellazione dell’ipoteca, o le spese di perizia.

Requisiti agevolazioni mutuo prima casa giovani

Qualche ora fa abbiamo anche riepilogato quali siano i requisiti utili per poter fruire correttamente delle agevolazioni sul mutuo prima casa. Riepiloghiamo di seguito, anche a beneficio dei debitori più giovani:

  • non bisogna avere beneficiato in precedenza di altre agevolazioni di identica forma (fatta eccezione l’ipotesi di vendita e di riacquisto della prima casa, per i cui dettagli vi consigliamo di contattare il vostro commercialista);
  • non bisogna essere proprietari (al 100% o in comunione con il coniuge) di diritti di proprietà, di usufrutto, di uso e di abitazione di un’altra casa all’interno del territorio del Comune dove è altresì ubicato l’immobile cui è legata la richiesta di acquisto agevolato;
  • non bisogna essere titolari (per quote o in comunione legale con il coniuge, e su tutto il territorio nazionale), di diritti di proprietà o nuda proprietà, di usufrutto, di uso e di abitazione su un’altra casa acquistata, anche dal coniuge, usufruendo delle sopra accennate agevolazioni per la prima casa;
  • è necessario risiedere nello stesso territorio del Comune in cui è presente l’immobile che si acquista. Nell’ipotesi in cui si renda necessaria l’effettuazione del cambio di residenza, lo stesso deve essere effettuato entro 18 mesi dall’acquisto della casa.
  • la detrazione degli interessi passivi del finanziamento spetti sempre al titolare del mutuo, e anche nell’ipotesi in cui l’immobile sia adibito a residenza principale di un altro familiare.

Agevolazioni prima casa giovani

Alle agevolazioni sul mutuo prima casa giovani, si possono altresì abbinare le agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa, rappresentate da riduzioni sull’imposta di registro, sull’imposta ipotecaria in misura fissa e sull’imposta catastale in misura fissa. Parlatene in banca o con il vostro commercialista, per saperne di più.

Commenti Facebook: