Mutuo per ristrutturazione: quanto costa e come ottenerlo

Acquistare una casa nuova di zecca può comportare spese insostenibili per una famiglia. Alcune regioni (per valorizzare il territorio) e diverse banche però (per andare incontrare la domanda di mutui) offrono ottime condizioni o contributi mutuo per ristrutturazione. Quanto costa e come ottenerlo? Ecco le risposte alle domande più frequenti sulle opere ristrutturazione immobili.

Mutuo per ristrutturazione: quanto costa e come ottenerlo

Mai sentito parlare di mutuo per ristrutturazione? Quanto costa e come ottenerlo dipende dal tipo di immobile, dal suo valore, dai contributi offerti dalla regione in cui è situato e, naturalmente, dalla banca cui ci si rivolge. Mettersi all’opera su case d’epoca o su semi-ruderi che necessitano di spese ingenti per tornare ad essere funzionali può essere la scelta giusta per risparmiare sull’acquisto di una casa. Ecco come.

Ristrutturare e risparmiare sul mutuo

Chi si rivolge alla giusta impresa di lavori può risparmiare sulle opere effettuate grazie a speciali finanziamenti regionali. Uno di questi è quello offerto dalla Regione Sardegna, che per le persone fisiche e le giovani coppie in particolare, propone un contributo al pagamento degli interessi sui mutui concessi da parte di uno degli istituti di credito convenzionati, con importo di mutuo ammissibile ad agevolazione pari all’80% della spesa massima. 120.000 euro è l’importo massimo del mutuo che può essere agevolato e può avere una durata di 30 anni; 25 anni; 20 anni; 15 anni; 10 anni. Il mutuo può essere a tasso fisso o tasso variabile. Analoghi contributi sono offerti dalle altre regioni italiane a condizioni diverse, e per accedere all’agevolazione, basta seguire la procedura presente nei bandi.

Se lo Stato aiuta le famiglie a pagare gli interessi sul mutuo, vediamo invece come si comportano le banche riguardo alla concessione mutui.

Le banche propongono offerte mutuo che consentono di ristrutturare casa con coperture fino al 50% del valore dell’immobile, le quali prevedono in media un tasso fisso del 2,85% e uno spread sul variabile dell’1,59%. Richiedere un mutuo anziché un prestito è conveniente in questi casi, perché il mutuo può arrivare a coprire attualmente fino a un milione di Euro, mentre i prestiti, in media, solo fino a settantamila Euro.
Confronta offerte mutuo »

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Mutuo per ristrutturazione: quanto costa e come ottenerlo?

Per ottenere un mutuo bisogna innanzitutto prestare garanzie reali o personali (di solito la garanzia reale prevede l’ipoteca sull’immobile mentre quella reale la presenza di un terzo cui la banca di rivolge in extremis per il pagamento di rate insolute). Gli istituti bancari sono disposti a concedere in media 200.000 Euro , con un Tan fisso medio del 2,85% e uno spread sul variabile Euribor dell’1,59%. La durata del mutuo può andare da un minimo di 5 anni a un massimo di 30, a seconda dei prodotti offerti. Per quel che riguarda i prestiti invece, la durata massima di ferma a 10 anni e il Tan è decisamente più elevato (si aggira infatti attorno al 7%). Tra le migliori offerte mutuo c’è quella di Intesa Sanpaolo, con l’1,15% sul variabile a 10 anni. La promozione prende il nome di “Mutuo Domus” ed è valida fino al 31 dicembre 2015.

ristrutturazione

“Mutuo Ristrutturazione Valore Italia” è invece la proposta di Unicredit, formulata nei seguenti termini: durata del mutuo da 5 anni a 20, importo minimo di 30.000 euro e non superiore all’80% dell’importo dei lavori. Al variabile Euribor è applicato uno spread del 3,50% mentre al fisso e al Bce del 3,75%. Banca Sella invece, sempre fino a fine dicembre 2015, propone uno spread applicato al tasso d’interessi variabile che va dall’1,30% in 10 anni e dall’1,40% con estinzione  20.

Per trovare offerte finanziamento utilizza il comparatore prestiti di SosTariffe.it, per le promozioni mutuo invece, trova la banca più economica utilizzando il nostro motore di ricerca.
Compara mutui online »

Commenti Facebook: