Mutuo Intesa Sanpaolo per contratti a tempo determinato

È stato lanciato un particolare mutuo dal Gruppo Intesa Sanpaolo rivolto ai lavoratori con contratto a tempo determinato. Il mutuo potrà essere richiesto sia per l’acquisto di un immobile come per la costruzione o ristrutturazione.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Per accedere al finanziamento è necessario che il cliente abbia un’anzianità lavorativa di almeno 18 mesi, e il contratto lavorativo dovrà avere una scadenza residua non inferiore ai sei mesi dal momento della stipula del contratto del mutuo.

Secondo i criteri della filiale di riferimento, inoltre, potrebbero essere richieste altre garanzie, quale l’eventuale firma di un genitore in caso di giovani lavoratori. Il mutuo richiede infine l’accensione parallela di un’assicurazione contro incendi e scoppio dell’abitazione.

In questo modo, i lavoratori a tempo determinato potranno accedere ad un finanziamento che parte da un minimo di 30mila euro, sino ad un massimo pari al 80% del valore della casa.

Intesa Sanpaolo offre anche la possibilità di estinguere il mutuo prima della scadenza stipulata, attraverso il pagamento del debito residuo, risparmiando sugli interessi e senza corrispondere alcuna sanzione.

In questo modo, Intesa Sanpaolo, gruppo bancario leader in Italia, dà l’opportunità a chi non conta di un contratto a tempo indeterminato di poter accedere a un mutuo e acquistare o rinnovare la propria prima casa. Con le sue 5.600 filiali e ben 10,8 milioni di clienti, vanta un’ampia presenza non solo nel nostro Paese, ma anche in Medio Oriente ed Africa.

Commenti Facebook: