Mutui e conti correnti 2016: più offerte e servizi migliori

Il 2016 è l’anno che segna il ritorno ai tradizionali servizi in banca, ovvero la concessione di mutui e l’apertura di conti correnti. Aumentano le offerte anche per i vecchi clienti, e cambia la gestione del rapporto con l’istituto, che diventa sempre più smart. Le banche oggi sono online, nelle APP, creano nuovi abbonamenti, prestiti casa agevolati e promozioni riservate ai giovani. Nel dettaglio gli ultimi trend.

Promozioni, servizi ad hoc e gestione semplificata online o via APP

Nel settore bancario è ora di cambiare. Già a partire dai primi giorni del 2016 in banca si guarda al futuro in una nuova prospettiva, si interviene sulle criticità e si eliminano le disparità di trattamento fra vecchi e nuovi clienti. Mutui agevolati (con la lotta degli spread), conti correnti in “abbonamento bancario”, offerte giovani, pagamenti via telefono o via APP: sono i trend che a detta di molti rivoluzioneranno il rapporto fra banche e consumatori. Vediamoli insieme. 

Nuovi mutui e conti correnti

Il biennio 2014/2015 è stato caratterizzato dall’offerta al pubblico di prodotti diversi da quelli tradizionali, a condizioni agevolate soprattutto per i nuovi clienti. Stiamo parlando di mutui e conti correnti, che nel 2016 tornano alla ribalta con nuove offerte riservate ai clienti “marginali”, ovvero quei soggetti già fidelizzati dalla banche e verso i quali gli istituti stanno concentrando la massima attenzione e interesse. È ai vecchi clienti che le banche guardano, elaborando una gamma di prodotti sempre più completi, evoluti e promozionali. Tutto ciò non va di certo a discapito dei nuovi fidelizzati, i quali in caso di trasferimento del conto corrente da una banca all’altra, si vedono applicare condizioni più che vantaggiose.
Cambia conto corrente online

Molte banche ad esempio, partono dal conto corrente ordinario per creare un abbonamento bancario scontato o azzerabile, nel caso in cui si stipulino assicurazioni, si richiedano carte, domiciliazione utenze, accredito stipendio o addebito della rata del mutuo (cerchi la rata più bassa? Trovala con il comparatore mutui di SosTariffe.it). Venendo ai mutui, il 2016 è l’anno che si caratterizza per i tassi d’interesse più bassi. Le offerte migliori in banca, sono riservate a chi chiede un finanziamento che copre solo il 50% del valore immobiliare (c.d. loan to value) e lo estingue in tempi brevi, alcune promozioni come quella di Unicredit sono addirittura a tasso fisso.

banca

[WIDGET-LOAN

Mutuo casa e conto nella stessa banca

Fra i nuovi trend in banca (oltre a quello della gestione online e via APP di cui diremo a breve) c’è l’offerta di molteplici prodotti al cliente per aiutarlo a risparmiare. Ne costituisce classico esempio l’aprire un conto corrente e richiedere il mutuo presso lo stesso istituto. Sempre Unicredit, per chi supera una determinata giacenza in conto, offre condizioni molto vantaggiose, mentre Banca Mediolanum propone spread scontato sui mutui Premier a chi supera la soglia dei 100.000 Euro. Anche Monte dei Paschi di Siena ha lanciato a fine 2015 un nuovo conto dedicato a chi deposita patrimoni elevati, composto da un set che include conto, carte Gold, linee vincolate e servizio di consulenza più una serie di prodotti e servizi aggiuntivi che il cliente può agganciare al conto pagando un canone più elevato. Sempre in relazione a mutui e conti correnti, Unicredit ha lanciato un mutuo giovani che può arrivare anche al 100% del valore immobiliare di casa per chi è stato assunto con nuovo contratto a tutele crescenti.
Scopri i migliori mutui

Una banca online o via APP

Nonostante il 2016 sia anche segnato dal trend del “ritorno in filiale”, sempre più clienti preferiscono far parte di una banca online, o comunque, gestire il proprio conto comodamente in mobilità via APP. Non è strano dunque che gli istituti stiano investendo sui servizi di homebanking (gestione del conto da casa) e in applicazioni per dispositivi mobili, perché operare in autonomia e da remoto è diventato fondamentale per i clienti.

Commenti Facebook: