Mouse wireless: guida alla scelta

I mouse non sono tutti uguali. Dalla scelta dei dispositivi per il proprio pc dipende buona parte della soddisfazione data durante il loro utilizzo. Dall’ergonomia alla “potenza”, passando per i materiali usati e il prezzo sono molti i fattori da considerare. Vediamo assieme come scegliere il giusto mouse per il pc orientandoci tra quelli wireless. Meno fili e più libertà di utilizzo spendendo il giusto.

mouse
Scegliere un mouse Wireless. Quali sono gli elementi da considerare

I mouse sono tutti uguali? Certo che no. Come tutti i dispositivi elettronici la loro fattura varia molto, così come varia il loro grado di usabilità. Con la tecnologia wireless sono stati fatti passi avanti in termini sicuramente di semplicità e libertà di utilizzo. Tra i vantaggi infatti spiccano:

  • zero fili che intralciano
  • facilità di trasporto
  • batteria con lunga durata
  • maggior precisione
  • elevata compatibilità

Come scegliere il giusto mouse wireless

La prima cosa da considerare prima dell’acquisto del mouse wireless è il tipo di utilizzo che se ne farà. Se si tratta di un uso sporadico forse si potrà risparmiare e orientarsi verso un dispositivo economico senza troppe pretese. In commercio esistono apparecchi dal costo molto basso, generalmente di plastico abbastanza fragile e un grado di precisione del laser basso. Qualità bassa dunque ma per poche manciate di euro. Se si tratta di una soluzione di ripiego per un pc secondario poco usato, può andar bene. Ma se avete a che fare con il pc tutto il giorno, meglio orientarsi verso qualcosa di diverso.

Online si trovano molte offerte interessanti di mouse wireless, ad esempio:

Prima di effettuare l’acquisto gli elementi sicuramente da considerare sono:

  • ergonomia, alcuni mouse hanno una forma che richiama quella della mano, rendendo più facile l’impugnatura;
  • risoluzione in DPI, può essere maggiore o minore, una maggiore renderà i movimenti più fluidi;
  • polling rate, ovvero frequenza di comunicazione tra mouse e pc;
  • peso;
  • tipo di batterie usate.

Si tratta dei fondamentali. Il peso è importante. Se troppo leggero sarà maneggevole ma potrebbe essere sfuggente. Meglio optare per un giusto equilibrio. Per quanto riguarda le batterie usate, per la verità non cambia molto, solitamente sono installate delle pile stilo o mini stilo. Preferendo però delle ricaricabili, il consiglio è scegliere il mouse anche in base alle pile che magari già possedete. Eviterete inutili costi successivi.

Andando su questioni più tecniche, la frequenza in Hz (Hertz) oppure in ms (millisecondi) misura il tasso di “polling rate”. Un valore considerato buono è sui 500 Hz o più. Altra accortezza è verificare se sulle impostazioni è presente la funzionalità di Angle Snapping (di solito è disattivata). Si tratta di un accorgimento tecnico che tende a correggere la linea tracciata durante il movimento. Restando su un altro elemento importantissimo, i DPI, (ovvero i Doth of Point) suggeriscono il grado di precisione del mouse. 1600 DPI sono sufficienti se il mouse viene usato senza necessità particolari. Se invece siete amanti del videogame e usate il mouse come puntatore e per effettuare sessioni di gioco serrate meglio salire anche fino a 5000 DPI.

E’ anche una questione di luce

I mouse possono essere ottici o laser. Il modello ottico sfrutta una luce LED che illumina la superficie su cui si trova. Quello laser invece utilizza questa tecnologia per illuminare la superficie aumentando la risoluzione dell’immagine e conseguentemente maggiore precisione nel movimento. Sono lontani i giorni in cui sotto al mouse si trovava una pallina di gomma che registrava i movimenti e li “riportava” sul monitor. La scelta di un mouse laser è sicuramente indicata per chi preferisce contare sulla massima precisione ed è disposto a spendere qualcosa di più.

Tra i migliori modelli a prezzi contenuti acquistabili online potete orientarvi verso questi:

Soddisfazione anche nell’uso quotidiano

Contando su dispositivi come questi, avrete la possibilità di trarre il massimo vantaggio anche dalla vostra ADSL. La navigazione in internet sarà certamente più fluida e potrete approfittare della maggior maneggevolezza del “senza fili” per agire con più destrezza nella gestione dei tanti servizi disponibili online. Proverete una sensazione molto più positiva nel momento in cui vi troverete ad esempio a muovervi su ambienti virtuali durante una “videogiocata”. Ma anche più sensibilità e precisione anche semplicemente agendo sui link e bottoni presenti nei siti internet. Non vi pentirete dell’acquisto.

 

 

Commenti Facebook: