Mobilità elettrica, Enel ed eni insieme

La prima infrastruttura Fast Recharge Plus Enel in una eni station: questo il primo risultato del progetto nato dalla collaborazione tra le due società, concretizzatosi a Pomezia, al km 31,384 di Via Pontina, la strada ad alto scorrimento tra Roma, la stessa Pomezia e il litorale laziale.

Recharge
Con la nuova colonnina, si raddoppia il raggio di percorrenza anche fuori città delle auto elettriche

L’infrastruttura è stata inaugurata alla presenza di Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Salvatore Sardo, Chief Downstream & Industrial Operations Officer di eni, Francesco Starace, Amministratore Delegato di Enel, Fabio Refrigeri, assessore alle Infrastrutture e Ambiente della Regione Lazio, Fabio Fucci, sindaco di Pomezia.
Scopri E-light
La nuova nata delle “colonnine Enel” consente di ricaricare fino a tre auto nello stesso momento, sia in corrente continua e che alternata, rispettivamente a 50, 22 e 43 kW, in modo da essere compatibile con tutte le vetture elettriche presenti sul mercato. Il tutto in meno di mezz’ora.
Scopri eni LINK
L’accordo tra eni ed Enel risale al marzo 2013, e le due società insieme si sono proposte di realizzare un programma sperimentale sul tema della mobilità elettrica, attraverso l’installazione delle nuove infrastrutture di ricarica “Fast Recharge Plus” Enel presso le stazioni di servizio eni situate lungo le strade extra-urbane, le superstrade e le autostrade: un modo per consentire a chi guida un veicolo elettrico di raddoppiare il proprio raggio di percorrenza, anche fuori dalle città.

Commenti Facebook: