Mobile banking, come funziona e quali banche lo offrono

Se hai un conto corrente e uno smartphone, non hai bisogno di recarti più in filiale per effettuare operazioni bancarie: come per tante altre cose, lo puoi fare direttamente dal tuo cellulare. Si tratta del Mobile Banking, un fenomeno in continua crescita a livello mondiale, che permette di gestire il proprio conto tramite un’applicazione dedicata, attraverso la quale si può consultare il saldo, disporre bonifici, effettuare pagamenti e tanto altro. Scopri come funziona il Mobile Banking.

Confronta Conti Online

Cos’è il Mobile banking?

Per i clienti che dispongono di uno smartphone, le banche più innovative mettono a disposizione delle applicazioni (App) per il Mobile banking. Le App possono essere scaricate dall’App Store se si ha un iPhone e da Google Play per gli smartphone Android.

Oggigiorno il Mobile Banking è sempre più utilizzato, con circa 17,3 milioni di utenti e circa 10,7 milioni di conti correnti online, secondo il 7° rapporto su “La multicanalità delle banche” del Consorzio Bancomat – Abi.

Generalmente, grazie a queste applicazioni, è possibile: consultare il saldo movimenti, disporre bonifici, giroconti, ricaricare il cellulare e pagare bollettini postali bianchi (modelli 123 e 451), premarcati (modelli 674 e 896) e MAV, RAV e REP.

Inoltre, il Mobile Banking è a portata di mano dei disabili o persone con difficoltà motoria, alle quali risulta più impegnativo recarsi presso lo sportello delle banche.

Mobile banking serve per controllare di più i risparmi

Una recente indagine ha rivelato che grazie al Mobile banking, le persone hanno più controllo dei propri risparmi.

In effetti questo strumento offre più vantaggi ai consumatori oltre alla comodità: secondo l’indagine -che è stata condotta da ING Direct- l’accesso al conto corrente dai dispositivi mobili permette di avere un maggior controllo del proprio denaro ed evita ai clienti di andare in rosso.

Secondo i risultati dello studio, il 70% degli italiani ritengono di avere un maggiore controllo dei propri risparmi; il 56% degli intervistati considera di andare meno in rosso grazie al Mobile Banking e 4 su 10 credono di poter risparmiare di più, grazie al maggior controllo del proprio conto.

Gli italiani gradiscono, inoltre, l’agilità del servizio e la possibilità di evitare code e attese agli sportelli; il 44% del campione, infatti, ritiene di aver cominciato ad utilizzare il Mobile banking per risparmiare tempo.

Gli intervistati gradiscono, inoltre, i sistemi di alert per informarli che il conto è in rosso (48%), le funzioni interattive per il contatto diretto con la banca (47%) e la ricezione di consigli su come gestire i propri risparmi (46%).

Vedi il nostro articolo sulla crescita del mobile banking in Italia per maggiori informazioni su quest’indagine.

Quali banche offrono il Mobile banking?

Oggigiorno quasi tutte le banche più importanti hanno sviluppato un’applicazione per il Mobile banking dedicata ai propri clienti.

Alcune sono in effetti molto popolari; ad esempio, l’app mobile di Banca Fineco, ovvero Fineco App, è stata considerata la  Migliore Application della categoria Finance a gennaio 2013, vincendo il Premio WWW Il Sole 24 Ore.

Già ad Aprile 2013 Fineco App per iPad era stata scelta da Apple come “Migliore App della settimana“, e quest’anno (febbraio), Fineco App è stata inserita da Apple nelle “App Collections” (categoria @work).

Scopri Conto Corrente Fineco

Anche CheBanca! ha sviluppato un’app per i suoi clienti, disponibile naturalmente sia per iOS che per Android. CheBanca!, inoltre, offre un conto corrente a zero spese e senza imposta di bollo che si inserisce tra i più convenienti del mercato.

Vai a Conto CheBanca! Online

UniCredit offre ai propri clienti un’applicazione mobile che prevede molte funzionalità, spesso assenti nelle altre app, come ad esempio il Mobile token, un servizio che genera password monouso da utilizzare per autorizzare disposizioni in Banca Multicanale.

Scopri Genius Card di UniCredit

”La tua banca” è il nome dell’applicazione mobile di Banca Intesa Sanpaolo, disponibile per tutti i device. Consente ai clienti, oltre tutte le operazioni sopramenzionate, di avere tutte le informazioni per operare sulla Borsa Italiana, Mercati TLX e EuroTLX e sulle principali borse estere.

Per quanto riguarda le Poste Italiane, di recente è stata aggiornata e migliorata l’App PosteMobile, l’applicazione gratuita per Smartphone che permette l’accesso ai servizi di m-payment, m-banking e m-commerce offerti ai clienti PosteMobile titolari di uno strumento di pagamento BancoPosta associato alla SIM (vedi il nostro articolo PosteMobile lancia una nuova App per il Mobile banking per maggiori informazioni).

Vai alle Offerte PosteMobile

Mobile banking anche se non hai uno smartphone

Il gruppo Unicredit rende disponibili le operazioni di mobile banking su qualsiasi cellulare dotato di accesso Internet tramite browser: si potrà accedere, infatti, al sito mobile della banca, all’indirizzo https://m.unicredit.it. Per poter accesso al servizio è necessario avere il codice e il PIN utilizzati per i servizi tramite Banca Multicanale.

Unicredit, quindi, estende i servizi mobili anche ai dispositivi non smartphone, che non hanno quindi la possibilità di installare l’app ufficiale. Tantissime le operazioni che si potranno effettuare tramite il sito mobile Unicredit.

Sul nostro portale troverai un elenco aggiornato con le principali banche che offrono conti correnti, conti online e servizi di Mobile banking e multicanalità integrata.

Utilizza il nostro comparatore gratuito per mettere a confronto i migliori conti correnti e trovare quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

Confronta Conti Corrente

Commenti Facebook: