Misurare e certificare l’ADSL: arriva Ne.Me.Sys 2.1

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha reso disponibile sul sito www.misurainternet.it la nuova versione di Ne.Me.Sys, il programma che consente di certificare la velocità della propria rete Internet ADSL e di avere un documento con valore legale, qualora il proprio provider di servizi Web non rispetti quanto previsto dal contratto stipulato con gli utenti.

Ne.Me.Sys arriva così alla release 1.2 e le novità principali rispetto alla prima versione sono essenzialmente due: innanzitutto sarà possibile avere una certificazione prima della fine del test. Se il software segnala una violazione prima della conclusione della sessione di monitoraggio sarà comunque possibile bloccare il test e avere un pdf che attesta tale malfunzionamento.

Un’altra importante novità è la velocità del monitoraggio: ogni test avrà una durata massima di 15 minuti. Se si tiene conto che Ne.Me.Sys effettua 24 monitoraggi differenti, possiamo facilmente calcolare che l’intero controllo verrà concluso in circa 6 ore. Un passo molto importante, questo, rispetto alla precedente versione, dove per ogni sessione era necessaria 1 ora circa, per un totale di 24 ore.

In questo modo, quindi, l’AGCom viene incontro alle richieste dell’utenza per una maggiore velocità e praticità del programma di monitoraggio: con Ne.Me.Sys 2.1, quindi, si riducono i tempi, mantenendo comunque l’efficienza del sistema di controllo che, lo ricordiamo, è un software sviluppato in collaborazione con la Fondazione “Ugo Bordoni” e il supporto dell’Istituto Superiore delle comunicazioni.

Le modalità di utilizzo di Ne.Me.Sys sono sempre le stesse e per questo vi rimandiamo al nostro articolo su come misurare e certificare la velocità dell’ADSL.

Commenti Facebook: