Mini computer: cosa sono e come scegliere

Il termine di Mini computer molto spesso è associato a dispositivi economici dalle basse prestazioni. In verità un Mini PC potrebbe far fronte ad elaborazioni dati impensabili, consentendo di contrarre la spesa rispetto all’acquisto di un comune laptop. Vediamo assieme quali sono le caratteristiche da verificare per scegliere il miglior modello senza incappare in rischi inutili.

pc
I mini pc stanno prendendo piedi. Possono degnamente sostituire i vecchi pc

Quale sistema operativo scegliere?

I mini Computer possono montare vari tipi di sistema operativo, sia basati su Linux che su Windows, e generalmente il loro costo parte dai 100 euro in su. Negli ultimi tempi però se ne sono diffusi molti modelli basati sul sistema operativo Android acquistabili a prezzi molto contenuti, talvolta perfino inferiori ai 50 euro, sui principali store asiatici ed utilizzati principalmente come box multimediali.

Perché scegliere un mini computer e non un Laptop?

Al momento di dover acquistare un nuovo computer, sicuramente molti utenti si saranno posti la fatidica domanda: Perché scegliere un Mini Computer e non un normale Laptop? La risposta è abbastanza scontata dal momento che tutto ruota attorno al prezzo di acquisto. La scelta è principalmente dettata dalle disponibilità economiche e dall’utilizzo che si vuole fare del nuovo dispositivo. Sebbene sia possibile riuscire a trovare laptop a prezzi molto contenuti, che si aggirano anche tra i 100 e i 200 euro, a parità di costo i mini computer risultano essere molto più performanti. Inoltre i Mini computer sono molto più semplici da riparare, anche autonomamente. Basterà infatti rimuovere poche viti dalla parte inferiore del case per accedere a tutti i componenti fisici inclusi, quali RAM, hard disk e scheda di rete.

Infine, ma non meno importante, i Mini Computer risultano essere molto più personalizzabili, con la possibilità di collegarli ad un grande monitor fullHd o condividere anche su più schermi i propri contenuti, collegare un mouse gaming o una tastiera senza fili retroilluminata e molto altro ancora. Tutte cose che si possono fare anche con un laptop ma che ovviamente non risultano altrettanto gradevoli alla vista perché appesantiscono quello che è nato come un dispositivo leggero e portatile.

Il miglior modello del 2016

Uno dei migliori modelli di Mini Computer più recenti, ma purtroppo anche uno dei più costosi, è sicuramente Intel NUC6I7KYK, un piccolo mostro di potenza acquistabile su Amazon a poco più di 670 euro che monta processore Intel Core  i7, grafica Intel Iris Pro e tecnologia Thunderbolt 3. Si tratta di un dispositivo particolarmente indicato per gaming ed elaborazioni dati impegnative, ma che consente di non rinunciare ad avere un dispositivo compatto che non ingombra troppo e dal design accattivante. Ovviamente è dotato di tutte le connessioni necessarie per poter navigare in ADSL o altre tecnologie simili. Lo trovi in offerta anche online:

 

Per gli amanti della compattezza

Coloro che invece necessitano di un dispositivo veramente compatto e a buon mercato non possono sicuramente farsi sfuggire il Lenovo ideacentre Stick 300 Computer, acquistabile in rete a poco più di 100 euro. Si tratta di una piccolissima pen drive collegabile ad un qualsiasi monitor tramite connessione HDMI, che monta windows 10. Sebbene sia il più piccolo sul mercato, si distingue per il suo processore Intel Atom Z3735F 1.33 GHz, 2 GB di RAM e 32 GB di ROM. Lo trovi online ad un prezzo contenuto:

 

Il mini computer esente da virus

Se la priorità non è quella di avere un dispositivo che monta un SO Windows, potreste trovare molto interessante le proposta di Acer, che ha deciso di lanciare proprio quest’anno un interessante Chromebook, ovvero un dispositivo che monta il sistema operativo di Google su base Linux.
Acer Chromebox CXI2-4GKM è venduto in Italia a circa 280 euro ed arriva già provvisto di mouse e tastiera, risulta essere la scelta migliore per chi non vuole correre il rischio di vedere il proprio dispositivo invaso da trojan e virus di ogni tipo. Il suo fiore all’occhiello è sicuramente la velocità, grazie ad un disco a stato solido di 16 Gb e a ben 4 Gb di Ram, sicuramente più che sufficienti per visitare pagine web, visualizzare video su Youtube o svolgere comune lavoro d’ufficio.

Tv box o mini PC?

Recentemente in rete spopolano i Tv Box, ovvero dei mini PC su base Android che consentono di trasformare anche un vecchio televisore a tubo catodico in una smart tv di ultima generazione, con una spesa che talvolta non supera i 30 euro. Si tratta perlopiù di dispositivi di manifattura cinese che permettono di installare tutte le app presenti sul playstore. I modelli migliori sono quelli che montano almeno 2 Gb di Ram e 16 di Rom come il TX5 Pro.

Commenti Facebook: