Migliori conti correnti a zero spese a gennaio

Il 2014 è appena iniziato ma gli italiani devono già far fronte a nuovi rincari e tasse, una stangata che si stima oltrepassa i 1.400 euro a famiglia. Per questo motivo, è importante cominciare a tagliare spese inutili. Ad esempio quella del conto corrente: perché pagare -a volte più di 100 euro all’anno- quando si può attivare un conto corrente a zero spese?. SosTariffe.it vi segnala alcuni tra i migliori conti correnti a zero spese a gennaio.

come risparmiare sul conto corrrente
Con i conti correnti a zero spese non ci sono costi davvero

Visto l’attuale panorama riguardante le tasse sulla casa e le nuove micro-tasse 2014, è meglio cominciare (anzi, continuare) a risparmiare sulle bollette e tagliare spese inutili. Non si tratta soltanto di non fare acquisti: alcuni dei costi fissi che sostengono le famiglie si possono azzerare completamente.

Parliamo del conto corrente, una spesa sulla quale è possibile intervenire e, addirittura, azzerare del tutto. Per aiutare i consumatori nella scelta del conto più adatto alle loro esigenze, SosTariffe.it presenta alcune tra le migliori proposte di conto corrente a zero spese di gennaio 2014.

Migliori conti a zero spese a gennaio

Cominciamo con il Conto CheBanca! Online, un conto corrente senza canone annuo né imposta di bollo che include prelievi presso ATM di tutte le banche completamente gratuiti (anche all’estero in zona UE) e bonifici illimitati online senza alcun costo.

Con questo conto corrente è possibile non spendere nemmeno un euro all’anno: basta però non recarsi allo sportello, dove i prelievi e i bonifici costano 3 euro, così come il registro di ogni singola operazione.

Una buona alternativa è il Conto Corrente Mediolanum Freedom One, anche perché questo conto corrente abbina un’operatività bancaria illimitata ad un alto livello di remunerazione personalizzabile, con un 2,50% di interessi lordo annuo vincolando nuove somme in un Deposito a Tempo a 12 mesi. E se si vuole mantenere la liquidità libera, si può avere il 2,00% di interesse (purché si abbiano 15mila euro in giacenza).

Anche con FinecoBank si può attivare un conto corrente con il quale non è previsto canone annuo, e i bonifici online e allo sportello sono gratuiti, così come la ricarica della carta prepagata e la registrazione delle operazioni.

Con il Conto Corrente Fineco i prelievi presso ATM di altre banche sono gratuiti, ma all’estero si pagano 2,90 euro e allo sportello 2,95 euro.

Queste sono soltanto tre alternative di conti correnti a zero spese, ma ce ne sono molte altre. Per confrontarle, vi consigliamo di utilizzare il nostro comparatore gratuito, che consente di trovare facilmente la proposta che meglio risponde alle proprie esigenze.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: