Migliori carte di credito: le offerte di agosto 2021

Una carta di credito è uno strumento di pagamento sicuro, che viene accettato in tutto il mondo e che permette di effettuare anche acquisti online in sicurezza. Quanto costa richiederne una e quali sono le condizioni che si devono possedere? Vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito e confrontiamo, con il comparatore di carte di SOStariffe.it, le migliori offerte di carte di credito di agosto 2021.

Migliori carte di credito: le offerte di agosto 2021

Le carte di credito sono strumenti di pagamento elettronici che vengono accettati in tutto il mondo e che differiscono da altre carte, quali le carte di debito o le carte prepagate, per le loro caratteristiche distintive. 

Le carte di credito sono dotate di un plafond che permette di spendere anche superando i soldi che sono presenti sul proprio conto corrente. Ciò è possibile grazie al fatto che gli importi delle singole transazioni non vengono scalati immediatamente, ma in un secondo momento. 

A questo proposito, si distingue tra:

  • le carte di credito a saldo, dove i soldi spesi vengono addebitati generalmente nel mese successivo a quello in cui si è verificata la transazione;
  • le carte di credito a rate, chiamate anche carte revolving, per le quali sono previsti dei tassi di interesse da sostenere. 

Clicca sul link per confrontare le migliori carte di credito online. 

Confronta le migliori carte di credito»

Nel momento in cui si sta procedendo con la ricerca di una carta di credito, è bene ricordare che:

  • le carte di credito sono associate a un conto corrente, quindi si potrebbe anche fare prima un salto sul comparatore di conti correnti di SOStariffe.it;
  • la comparazione è un ottimo metodo per individuare la carta più conveniente. 

Vediamo allora quali sono le migliori proposte che sono state individuate con il comparatore di carte di SOStariffe.it. 

Carte di credito Widiba

Widiba è una banca digitale che dà la possibilità ai suo clienti di richiedere due diverse tipologie di carta di credito:

  • Widiba Carta Classic;
  • Widiba Carta Gold. 

Di cosa si tratta? Quali sono le loro particolarità? Quanto costano e quali requisiti si devono possedere per richiedere, oltre che, ovviamente, il fatto di essere titolari di un conto corrente Widiba?

Quella che può essere considerata una versione base, ovvero Widiba Carta Classic, ha un costo di 20 euro all’anno e un plafond di 1.500 euro. La carta Widiba Gold, invece, ha un costo annuale di 50 euro, ma prevede un plafond di 3.000 euro. 

Le due carte di credito:

  • prevedono la gratuità dell’estratto conto online;
  • includono servizi quali le notifiche via SMS o l’assistenza h24, 7 giorni su 7;
  • possono essere richieste se si ha un patrimonio complessivo di almeno 3.000 euro, oppure se si accredita sul conto corrente uno stipendio mensile pari ad almeno 800 euro. 

Per saperne di più, clicca sul link in basso. 

Scopri le carte di credito Widiba»

Considerato che per richiedere le carte di credito Widiba sarà prima necessario aprire un conto corrente con tale banca, vediamo quali sono le sue particolarità. Intanto, il conto Widiba Start è un conto corrente gratuito per i primi 6 mesi per i nuovi clienti che lo aprono entro il 29 settembre. 

Si tratta di un conto corrente che:

  • si potrà aprire in 5 minuti con il riconoscimento via webcam​;
  • include la carta di debito, la PEC e la firma digitale gratuite;
  • è immediato e intuitivo, oltre a essere 100% paperless.

Il conto corrente Widiba prevede anche la gratuità:

  • dei bonifici online SEPA;
  • dei prelievi di contante presso gli ATM di qualsiasi banca italiana, ma solo per gli importi superiori a 100 euro;
  • l’estratto conto digitale. 

Clicca sul link basso per saperne di più. 

Scopri il conto Widiba»

Migliori carte di credito: quali sono le alternative disponibili

Come si evince da quanto esposto fin qui, le carte di credito sono strumenti di pagamento molto ambiti, ma presentano alcune limitazioni. In particolare:

  • per poterne avere una, si dovrà avere un conto corrente attivo;
  • sono richiesti dei requisiti di reddito: l’emissione di una carta di credito comporta delle verifiche da parte del singolo istituto di credito, che servono ad avere la certezza che il richiedente non sia un cattivo pagatore. 

Carte di credito a parte, esistono delle possibilità molto più pratiche che si possono scegliere e che permettono di pagare con estrema facilità, sia dal vivo sia online. Vi rientrano, per esempio:

  • le carte conto con IBAN;
  • le carte prepagate.

Vediamo di seguito alcune delle soluzioni individuate con il comparatore di carte di SOStariffe.it e che si potrebbero prendere in considerazione come valide alternativa alla carta di credito. 

Cosa sono le carte conto con IBAN

Come suggerisce il nome stesso, le carte conto con IBAN sono delle carte di pagamento del tutto simili a un conto corrente, ma che non dispongono di tutte le operazioni che si possono fare con un conto, o dei servizi inclusi. 

Sono comunque molto pratiche in quanto, essendo dotate di IBAN, permettono di ricevere lo stipendio o la pensione, oppure di effettuare e ricevere bonifici, e molto altro ancora, come per esempio pagare le bollette. 

Scopri le migliori carte conto con IBAN

Confronta le carte conto con IBAN »

Tra le soluzioni individuate con il comparatore di carte di SOStariffe.it ci sono, per esempio:

  • la carta conto con IBAN Dots;
  • la carta conto con IBAN N26. 

Ecco quali sono le loro caratteristiche principali. 

Carta conto con IBAN Dots

Si tratta di una carta virtuale, della quale si può eventualmente richiedere anche la versione fisica. Il canone di gestione è pari a zero euro e si riceverà anche una gift card del valore di 10 euro alla sua attivazione. 

La carta Dots prevede:

  • un limite di spesa mensile pari a 999 euro;
  • un limite massimo di prelievo giornaliero pari a 250 euro.

Clicca sul link per saperne di più. 

Scopri la carta Dots »

Carta conto con IBAN N26

N26 propone una carta conto con IBAN con canone gratuito, appartenente al circuito MasterCard e che permette di pagare anche con l’utilizzo dello smartphone, tramite l’applicazione dedicata. 

La carta N26 prevede:

  • un limite di spesa pari a 5.000 euro al mese;
  • un limite massimo di prelievo pari a 2.500 euro. 

Clicca sul link per saperne di più. 

Scopri la carta N26 »

Cosa sono le carte ricaricabili

Un’altra tipologia di carta di pagamento è la cosiddetta carta ricaricabile, chiamata anche carta prepagata. Si tratta di una carta che:

  • non è associata a nessun conto corrente;
  • può essere ricaricata in qualsiasi momento, dell’importo che si desidera, a costi differenti a seconda della tipologia di carta e della modalità di ricarica selezionata. 

Le carte ricaricabili sono molto comode per gli acquisti online, ma possono essere utilizzate senza problemi anche per i pagamenti dal vivo. Non richiedono requisiti reddituali per poter essere ottenute. Per questo, per esempio, un genitore potrebbe acquistarne una da far utilizzare ai propri figli durante una gita scolastica, soprattutto all’estero, evitando così l’ingombro di dover scambiare i contanti in valuta estera. 

Per avere maggiori informazioni sulle carte ricaricabili, clicca sul link che trovi qui sotto. 

Confronta le carte ricaricabili»

Commenti Facebook: