Miglior conto corrente aziendale online: le offerte di agosto 2020

Quanto costa mantenere un conto corrente aziendale e quali funzioni offrono a chi sceglie queste soluzioni? Le condizioni e le spese dei migliori conti correnti business di Agosto, ecco le offerte delle banche tradizionali e online del mese

Miglior conto corrente aziendale online: le offerte di agosto 2020

Le esigenze degli imprenditori che cercano un conto corrente aziendale sono molto diverse da quelle dei comuni correntisti. Gli intestatari di questi prodotti non sono alla ricerca solo di soluzioni economiche, ma anche di funzioni che possano semplificare le operazioni quotidiane e la rendicontazione annuale.

Oltre a questa semplificazione amministrativa e operativa, c’è anche l’aspetto normativo da tenere in considerazione. Per Legge in Italia coloro che hanno un’impresa devono tenere assolutamente separati il proprio patrimonio personale e i conti privati da quelli dell’azienda.

Le principali caratteristiche dei conti business

Non si possono utilizzare i conti aziendali per operare spese che non abbiano una correlazione con le attività, e viceversa. Le proprietà di questi conti correnti permettono di operare online e di effettuare pagamenti o di ricevere versamenti, offrono la possibilità di associare diverse carte di credito o debito al conto principale e di creare dei profili di uso con differenti livelli di accesso.

L’operatività dei conti aziendali è quasi sempre illimitata date le necessità legate ai pagamenti e agli accrediti, spesso anche giornalieri, delle attività commerciali e industriali. I conti aziendali possono essere gestiti da più persone, ma i pagamenti vengono fatti a nome dell’azienda e non della persona fisica che dispone la singola operazione.

I conti di questo tipo permettono di pagare gli stipendi ai dipendenti con bonifici programmati verso i dipendenti e operando pagamenti multipli. Con questi prodotti sono inoltre stati studiati dei sistemi per facilitare la gestione delle operazioni di incasso e delle riscossioni delle ricevute bancarie. Un altro elemento che differenzia i conti business dai prodotti tradizionali sono le condizioni agevolate per ottenere prestiti o assicurazioni.

A fare la differenza per chi deve scegliere un conto corrente aziendale quindi sono proprio questi servizi di gestione dei pagamenti, dei POS e degli NFC, oltre che delle operazioni di contabilità. I migliori conti sono quelli che hanno introdotto anche delle funzioni per il pagamento delle tasse e per la parte di controllo di spese ed entrate per il commercialista.

Conti business per aziende: gli obblighi di Legge

Con la Legge di Bilancio del Dicembre 2019, la n. 160, è stato stabilito il vincolo per le aziende di avere un conto in cui far confluire i ricavi o sul quale farsi accreditare i compensi per le attività professionali. Non sono tenute a rispettare questo vincolo solo le startup, ma solo nel primo anno di vita dell’impresa.

Oltre allo specifico obbligo posto dalla Legge di Bilancio, le aziende e i professionisti sono tenuti ad avere un conto intestato all’impresa per effettuare i pagamenti fiscali con F24 o per effettuare o ricevere versamenti al di sopra dei 3 mila euro.

Le tasse imposte sui conti business sono le stesse che vengono applicate ai prodotti privati. I correntisti dovranno quindi versare l’imposta di bollo, pari a 100 euro l’anno per le persone giuridiche e a 34,20 euro per le persone fisiche. Sono esentati solo coloro che abbiano una giacenza media inferiore a 5 mila euro.  Un’altra incombenza che spetta a chi possiede un conto è quella di pagare il 26% di imposte sulle somme depositate, per gli interessi e i rendimenti sui Titoli di Stato le tasse saranno pari al 12,5%.

I migliori conti per imprese e professionisti

Per individuare le migliori soluzioni aziendali potete utilizzare il comparatore di SosTariffe.it, selezionando la voce Conto Business. La schermata dei risultati mostrerà i costi del canone proposto per i diversi conti e un riassunto delle principali condizioni e funzioni offerte con l’apertura dei conti correnti aziendali.

Ecco quali sono le offerte più convenienti e i migliori prodotti che si potranno aprire ad Agosto 2020:

  • N26 Freelance
  • Conto Qonto

1. N26 Freelance

Il conto corrente per professionisti e aziende della banca tedesca N26 è Freelance. Questa soluzione è riservata solo a chi possiede una partita IVA, questo conto è a canone zero e può essere sottoscritto in due versioni: You o Metal. Se si apre questo conto non sarà possibile poi sottoscrivere anche un contratto per un conto personale.

La soluzione You fornirà ai clienti una polizza viaggio Allianz in omaggio, con il conto Metal invece sarà compresa un’assicurazione dei device di lavoro (pc, smartphone o tablet). Le caratteristiche di entrambi i conti aziendali sono:

  • bonifici online gratuiti
  • prelievi gratis in Italia e UE
  • canone annuo gratuito
  • limiti massimi di prelievo giornalieri 2.500 euro sia in Italia che all’estero
  • tetto massimo di prelievo mensile 20 mila euro
  • limite di pagamento con carte 5 mila euro al giorno e 20 mila al mese
  • bonifici in 19 valute straniere al tasso di cambio reale con TransferWise

Con il conto You i clienti avranno anche un cashback sugli acquisti effettuati dello 0,1% delle somme spese annualmente con le carte N26. Con il conto Metal il rimborso degli importi spesi sarà dello 0,5%.

I conti N26 possono essere aperti online in pochi minuti e senza spese di attivazione. Per sottoscrivere l’offerta e attivare un conto con la banca tedesca sarà necessario scaricare l’app N26. Il tool dovrà essere scaricato sul vostro smartphone e servirà a gestire il conto.
Attivate il conto N26 per freelance »

La banca tedesca ha creato diversi servizi specifici per le aziende. Per esempio la funzione Regole serve per accantonare delle somme di denaro da destinare al pagamento delle imposte o per acquistare dei beni e dei servizi per l’impresa. Si potranno automatizzare dei bonifici con scadenze specifiche. Un’altra funzione per i professionisti è l’opzione che consente di scaricare l’estratto conto a fine anno per la dichiarazione dei redditi. C’è anche un’opzione Spaces, un servizio che concede di creare degli spazi per dei progetti di spesa in dei conti virtuali paralleli.

2. Qonto

Un conto corrente aziendale completo e conveniente è quello offerto da Qonto. Le caratteristiche di questo prodotto sono differenti in base alla versione del conto che si attiva. Al momento sono disponibili tre formule: Solo, Standard e Premium.

Il primo è un conto con un canone di 9 euro al mese, questa versione di Qonto può essere utilizzata solo dall’utente che è intestatario del conto. Nell’offerta la banca propone i seguenti servizi:

  • una carta di  debito One
  • 20 bonifici SEPA o addebiti diretti gratis (commissione sulle altre operazioni 0.50 euro)
  • sui bonifici in valuta estera commissione dell’1%
  • prelievi 1 euro

Scopri il conto aziendale Qonto »

Le condizioni del conto Standard vi imporranno un canone da 29 euro e vi garantiranno:

  • accesso per 5 utenti
  • 5 prelievi gratuiti (ogni operazione extra 1 euro)
  • 2 carte di debito
  • 2 carte di debito virtuali
  • fino a 100 bonifici gratuiti
  • 0,40 euro per i bonifici e gli addebiti diretti aggiuntivi
  • possibilità di effettuare bonifici multipli

Con il Premium il canone sarà di 99 euro al mese, questa versione vi garantirà:

  • gestione consentita ad un numero illimitato di utenti
  • 5 carte di credito One
  • 5 carte virtuali
  • prelievi gratuiti illimitati
  • fino a 500 bonifici e addebiti gratuiti (0.25 euro per transazioni extra)
  • digitalizzazione conto spese

Con questi conti è possibile creare dei profili diversi con limitazioni e autorizzazioni differenti, le  tre tipologie di account disponibili sono Collaboratore, Contabili e Amministratore. L’unico ad avere il controllo completo di ogni funzione di questo prodotto è l’amministratore che apre il conto.

Per i professionisti e le aziende che scelgono i prodotti Qonto è previsto un servizio di assistenza con operatori telefonici che risponderanno alle richieste di supporto entro 15 minuti. Sarà possibile fotografare gli scontrini dei vostri acquisti o dei pagamenti di fatture e associarli alle transazioni.

I bonifici multipli permetteranno di pagare gli stipendi dei collaboratori dando disposizione in anticipo dei pagamenti da effettuare e si potranno programmare versamenti a scadenze fisse.

Qonto consente ai nuovi clienti di testare le sue soluzioni gratis per 30 giorni, si potrà poi decidere quale delle tre versioni potrà  di decidere al termine del periodo se attivare o meno il contratto con questa banca.

Le carte di Qonto

Abbinate ad ognuno di questi conti si potrà avere una carta One. Questo prodotto offre le seguenti condizioni: effettuare pagamenti senza commissioni in area UE, il costo dei pagamenti all’estero sarà pari al 2% degli importi. I limiti di prelievo sono di 1.000 euro in un mese, mentre per i pagamenti si potrà arrivare fino a 20 mila euro.

Oltre alla carta One, Qonto offre altre due carte di debito con limiti di spesa più alti e commissioni più basse. Le altre carte sono la Plus e X, la prima ha un canone di 6 euro al mese e l’altra di 20 euro al mese.

Con Plus avrete un limite di spesa mensile di 40 mila euro, 5 prelievi gratis e  2 mila euro come tetto massimo di prelievo in contanti. Plus porta il limite di pagamento con la carta a 60 mila euro, 3 mila euro come soglia massima di contanti prelevabili  e aggiunge un numero illimitato di prelievi gratis.

Commenti Facebook: