Microsoft e Nokia, fusione epocale: cosa cambia per i consumatori?

La notizia ha già fatto il giro del mondo: l’azienda statunitense fondata da Bill Gates, Microsoft, ha acquisito la divisione cellulari della finlandese Nokia (compreso il marchio Lumia), per un totale di 5,44 miliardi di dollari. L’acquisizione comprende tutte le attività Devices & Services di Nokia, la licenza per i brevetti e l’uso dei servizi mappe.

Microsoft compra Nokia: cosa cambia?

Questa “mossa” è molto rilevante per il mercato internazionale, in quanto ha il fine di rompere il duopolio Apple-Samsung che sta dominando la scena attuale. Un’operazione con cui punta in modo deciso ad allargare la sua quota nel mercato degli smartphone, come ha lasciato intendere in conferenza stampa l’amministratore delegato uscente di Microsoft, Steve Ballmer, “partirà il piano di integrazione tra Microsoft e Nokia. Insieme le due società perseguiranno un sogno”. Inoltre, in seguito all’accordo l’amministratore delegato di Nokia, Stephen Elop, lascia l’incarico per diventare vice presidente esecutivo della divisione Devices & Services. Al suo posto Risto Siilasmaa, che avrà l’incarico di amministratore delegato ad interim.

Ricordiamo che Nokia, azienda leader negli anni ’90 per il settore cellulari, aveva subito (come tante altre aziende) il duro colpo infertogli dall’avvento dell’iPhone di Apple. Momento cruciale che tracciò la strada su cui tutto avrebbero dovuto spostare l’attenzione da quel momento al futuro.

I dettagli dell’accordo

Bisogna sottolineare che l’azienda scandinava Nokia resterà comunque proprietaria del marchio e che Microsoft potrà usufruirne solo grazie a una licenza decennale di utilizzo su quei cellulari delle serie meno evolute (Serie 30 e Serie 40). Nodo da sciogliere, invece, resta il fatto che la piattaforma software Serie 40 è usata anche dagli Asha e oggi non si comprende ancora quale sia stata la scelta dei due colossi per l’utilizzo di tale piattaforma. Quando all’azienda, le divisioni sono tre: prodotti e servizi (che va a Microsoft), Here (mappe) e Nsn, ovvero Nokia Solution Network, l’ex Nokia Siemens Network ora interamente rilevata dai finlandesi (reti e infrastrutture).

Confronta tariffe con Nokia

Commenti Facebook: