Mercato tutelato energia, eliminazione inaccettabile secondo i consumatori

Secondo le associazioni di consumatori Federconsumatori e Adusbef “è impensabile” il progressivo abbandono del mercato tutelato dell’energia e il gas, suggerito recentemente dall’Antitrust, in occasione dell’audizione in Commissione Attività Produttive alla Camera due giorni fa. Le associazioni ritengono che questa manovra porterebbe a scaricare ancora sui consumatori il taglio alle bollette elettriche delle imprese.

mercato libero o maggior tutela, conviene il mercato libero
Consumatori ritengono che non si può abbandonare il regime a maggior tutela

L’ipotesi di scaricare, ancora una volta, sui consumatori domestici il peso del sostegno alle piccole e medie imprese per ridurne la bolletta è impensabile”. Questa la posizione di Federconsumatori e Adusbef di fronte alle dichiarazioni dell’Antitrust qualche giorno fa, secondo il quale bisogna provvedere al progressivo abbandono del mercato tutelato luce e gas.

Secondo i consumatori, l’ipotesi dell’Antitrust prevede di “spostare il peso degli oneri di sistema per le rinnovabili sui clienti domestici, alleggerendo così del 10% per le piccole e medie imprese, attualmente danneggiate oltre misura.

Le Associazioni sostengono che questo ragionamento non avrebbe alcuna logica, soprattutto considerando che le bollette energia elettrica in Italia sono tra le più costose d’Europa (con un rincaro del +42,7% delle bollette della luce e del +54,5% quelle del gas negli ultimi 10 anni) e gli oneri di sistema incidono sulla bolletta per oltre il 20,5%.

Con l’ipotesi dell’Antitrust – affermano i consumatori – gli aggravi prospettati sulla bolletta di una famiglia saranno di +50 Euro annui (a nostro parere anche di più)”.

Il mercato libero conviene

Tuttavia, le tariffe luce e gas del mercato libero consentono un risparmio notevole sulle bollette, che raggiungono complessivamente più di 300 euro all’anno per una famiglia numerosa.

Il passaggio al mercato libero è gratuito in tutti i casi, e la continuità del servizio è garantita dall’Autorità per l’energia elettrica  e il gas. D’altronde, non servono modifiche all’impianto o al contatore, e si può tornare al regime di maggior tutela in qualsiasi momento.

Per individuare le offerte luce e gas del mercato libero che meglio si adattano alle proprie esigenze, consigliamo al lettore di servirsi dei nostri comparatori gratuiti ed indipendenti.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: