Mediolanum: nessuna trattativa per Esperia in vista, ma…

Se n’era già parlato in più di un’occasione e ora le voci tornano a rincorrersi: Mediolanum sarebbe disposta a cedere il 50% di Banca Esperia o almeno a mettersi intorno a un tavolo per parlarne. Lo ha dichiarato l’a.d. Massimo Doris, per il quale ad oggi non ci sono trattative al riguardo ma sulla  suapartecipazione Mediolanum è disponibile a discutere.

Esperia
L'amministratore delegato Massimo Doris possibilista su una eventuale cessione

Banca Esperia è partecipata alla pari da Mediolanum e Mediobanca, ed è attiva nei servizi di consulenza finanziaria e di wealth planning. L’anno scorso Massimo Doris aveva già fatto notare come Banca Esperia non fosse altrettanto strategica rispetto all’investimento iniziale, salvo poi ammettere a novembre che la private bank si stava comportando bene e stava andando incontro a un grande futuro, come tutto il settore del risparmio gestito, proponendosi anche come «soggetto aggregante». In quell’occasione si era anche parlato della possibilità di vendita a un protagonista estero del risparmio disposto a «svenarsi» per Banca Esperia.
Confronta offerte Banca Mediolanum
Le parole di Doris sono arrivate al convegno Consulentia 2014, organizzato dall’Anasf a Roma. L’amministratore delegato dell’istituto bancario è anche tornato sulla raccolta 2013, giudicata molto positiva, e dichiarandosi ottimista sulla possibilità che anche il 2014 prosegua sulla stessa linea. Il cda sui conti 2013 è atteso per il prossimo 26 marzo.

Commenti Facebook: