Mediobanca e CheBanca, ecco come andato il semestre chiuso a dicembre

Mediobanca, gruppo al quale è riconducibile CheBanca, ha chiuso il semestre al 31 dicembre 2013 con risultati positivi: a spingere il risultato netto d’esercizio sono state (anche) le cessioni di quote, che hanno contribuito a un utile più che raddoppiato rispetto allo scorso periodo di riferimento temporale.

Mediobanca chiude positivamente il semestre al 31 dicembre 2013
Mediobanca chiude positivamente il semestre al 31 dicembre 2013

Più nel dettaglio, Mediobanca ha chiuso il semestre con un risultato netto pari a 305 milioni di euro, contro i 124 milioni di euro che l’istituto di credito aveva conseguito nello stesso periodo dello scorso anno, e contro attese degli analisti che raramente superavano quota 200 milioni di euro.

Scopri le offerte CheBanca! »

Di contro, sottolinea ancora la nota societaria, i ricavi bancari sono calati da 828,4 milioni a 742,2 milioni di euro, con margine di interesse in ripresa del 3,4% a 535 milioni di euro. Le rettifiche di valore su crediti, nota dolente per la quasi totalità delle banche italiane, sono salite del 29,7% passando da 232,8 a 302 milioni di euro. Un incremento che secondo Mediobanca rifletterebbe “le perduranti difficoltà di imprese e famiglie, cessioni di partite monografiche nel corporate e l’obiettivo di mantenere un adeguato tasso di copertura delle attività deteriorate (complessivamente in crescita dal 45% al 46%) anche tenuto conto delle nuove classificazioni previste nell’ambito del processo di Asset Quality Review della Bce”.

La società indica infine che quanto conseguito è in linea con il piano al 2016, che si contraddistinguerà anche per una maggiore focalizzazione di CheBanca sull’asset management.

Commenti Facebook: