Mediaset chiede a Sky di pagare per avere le reti generaliste sul satellite

Mediaset chiede a Sky di pagare per avere le reti generaliste sul satellite e questo non fa altro che rendere ancora più difficili i rapporti tra le due pay TV “rivali”. L’idea è quella di stipulare un accordo commerciale per la presenza delle reti generaliste sul decoder satellitare. Una situazione simile si è già verificata in Germania per un valore superiore ai 100 milioni d euro.

Rapporti tesi tra le "rivali" Mediaset Premium e Sky

Si fanno sempre più difficili i rapporti tra Mediaset e Sky, che continuano a rispondersi a vicenda con proposte sempre più accattivanti sia in termine di costi sia per la varietà dei contenuti per conquistare gli abbonati, ma arrivare in questo momento a una conciliazione tra le parti sembra davvero utopia. Mediaset, infatti, ora chiede a Sky di pagare per avere le reti generaliste sul satellite e stipulare quindi un accordo commerciale per riconoscere il valore dei contenuti free sulla piattaforma di Murdoch.

Ad annunciare questa idea è stata Gina Nieri, consigliere di amministrazione del Biscione, spinta dalla delibera 128/15 della primavera scorsa dell’Agcom sul rapporto tra Rai e Sky. L’emittente di Cologno Monzese non intende quindi attendere oltre e vuole chiedere a Sky, che continua a includere le reti del Biscione gratuitamente nella propria offerta pay satellitare, un accordo di “retransmission fees“, pratica consolidata sia negli Stati Uniti che in Europa.

Mediaset ha già un tavolo di discussione in corso su questo tema con Vodafone e Telecom, mentre ha già concluso un accordo con Microsoft. Da tempo il Biscione lotta in sede anche giuridica per avere riconoscimento economico dell’uso su altre piattaforme dei suoi programmi e quest’anno, dopo una diffida, sta ottenendo da Facebook l’eliminazione dei post relativi sul social network.

Murdoch accetterà di pagare?

Al momento la TV di Cologno Monzese ha comunque preferito non sbilanciarsi sul valore di un eventuale accordo, ma l’idea è di fare riferimento al mercato europeo e alle mosse finora intraprese dalle reti free. In Gran Bretagna, ad esempio, il sistema che raggruppa tutte le reti ha valutato l’accordo per circa 200 milioni di sterline, mentre in Germania l’intero sistema delle reti free ha stabilito una cifra di 93 milioni di euro nel 2014 e circa 75 milioni di euro l’anno precedente.

Il momento della verità è quindi vicino: Mediaset chiede a Sky di pagare per avere le reti generaliste basandosi sull’idea che nessuna piattaforma televisiva possa inserire la programmazione del Biscione in modo gratuito nella propria offerta a pagamento, usandola come traino per i propri abbonamenti. L’auspicio, però, è che non siano gli utenti a essere penalizzati con ulteriori aumenti.

Per maggiori informazioni sulle tariffe Sky è possibile cliccare sul bottone verde qui sotto:
Vai ai pacchetti Sky

Commenti Facebook: