Malware, 16 milioni di device mobili infettati

Secondo quanto afferma una recentissima osservazione condotta da Alcatel Lucent nel suo Motive Security Labs, sarebbero circa 16 milioni i dispositivi mobili infettati da malware, e utilizzati da cybercriminali per poter carpire informazioni riservate da persone e aziende.

Una nuova ricerca Alcatel Lucent disegna uno scenario preoccupante
Una nuova ricerca Alcatel Lucent disegna uno scenario preoccupante

Il rapporto ha inoltre rilevato che gli attacchi malware sono cresciuti del 25% su base annua sui terminali mobili, contro un incremento del 20% nel corso del 2013. I dispositivi di telefonia mobile Android colpiti da tali eventi hanno dunque raggiunto, statisticamente, i laptop Windows, che fino ad ora guidavano questa ben poco invidiabile classifica.

Sul perché l’incremento sia così sostanzioso, i ricercatori di Alcatel Lucent non sembrano avere grandi dubbi, ricordando che la crescita dei malware è spesso dovuta al fatto che la stragrande maggioranza dei proprietari di dispositivi mobili non prende le dovute precauzioni.

Confronta tariffe cellulari

Ancora, una recente indagine condotta dagli stessi Motive Security Labs sottolineava come il 65% degli abbonati si aspettano che sia il loro a proteggere sia i device mobili che quelli residenziali, e che le infezioni sulle reti residenziali sarebbero aumentate in maniera significativa nel 2014, con i malware che sarebbero stati trovati in ben il 13,6% delle abitazioni (+ 5% rispetto all’anno precedente).

Infine, Alcatel Lucent ricorda come il tasso di infezione dei terminali mobili sia stato pari allo 0,68% nel 2014. Ne deriva che, a livello mondiale, vi sarebbero circa 16 milioni di terminali infetti. E il vostro?

Commenti Facebook: