Londra coperta in WiFi per le Olimpiadi 2012

Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha proposto per le prossime Olimpiadi del 2012, di cablare in Wifi tutta la città per permettere, a tutti gli utenti che visiteranno la capitale in corrispondenza dell’evento, di connettersi ad internet in mobilità.

L’annuncio è stato fatto durante l’evento Google Zeitgeist a Hertfordshire, che lascia intendere la partecipazione al progetto da parte del gruppo.

Secondo il piano verranno installati migliaia di hotspot in tutta la città, sui pali della luce e presso le fermate degli autobus permettendo di connettersi in mobilità.

londra-wifi

A differenza di altri comuni in cui la risposta a progetti simili si è rivelata lenta e l’investimento si è dimostrato privo degli effettivi vantaggi, Boris Johnson lancerà l’operazione durante le Olimpiadi, evento che oltre a dare visibilità mondiale all’investimento, ne velocizzerà i tempi di risposta da parte degli utenti.

L’accesso alla futura rete Wi-Fi di Londra non sarà gratuito, ma per il momento rimane imprecisato il prezzo che si dovrà pagare.

di Londra, Boris Johnson, ha proposto per le prossime Olimpiadi del 2012, di cablare in Wifi tutta la città per permettere, a tutti gli utenti che visiteranno la capitale in corrispondenza dell’evento, di connettersi ad internet in mobilità.

L’annuncio è stato fatto durante l’evento Google Zeitgeist a Hertfordshire, che lascia intendere la partecipazione al progetto da parte del gruppo.

Secondo il piano verranno installati migliaia di hotspot in tutta la città, sui pali della luce e presso le fermate degli autobus permettendo di connettersi in mobilità.

londra-wifi

A differenza di altri comuni in cui la risposta a progetti simili si è rivelata lenta e l’investimento si è dimostrato privo degli effettivi vantaggi, Boris Johnson lancerà l’operazione durante le Olimpiadi, evento che oltre a dare visibilità mondiale all’investimento, ne velocizzerà i tempi di risposta da parte degli utenti.

L’accesso alla futura rete Wi-Fi di Londra non sarà gratuito, ma per il momento rimane imprecisato il prezzo che si dovrà pagare.

Commenti Facebook: