Linee vincolate a 12 mesi di Widiba, quanto rendono?

Widiba si è imposto ormai come uno dei conti correnti più innovativi che si possano stipulare, grazie a un approccio decisamente “digital”, a una campagna tutta giocata sui social e a offerte innovative, come quella relativa alla “rottamazione” del proprio vecchio conto. Incluse nella promozione ci sono anche linee libere e vincolate, con condizioni vantaggiose: addirittura un tasso lordo annuo del 2,50%. Vediamo come fare per ottenerlo.

Linee vincolate a 12 mesi di Widiba, quanto rendono?

Come avere il 2,50% lordo

L’offerta è valida fino a domani, 7 ottobre; scaduta la promozione, il tasso lordo annuo sui vincoli a 12 mesi rimarrà comunque del 2,00%, con importo vincolabile da un minimo di 1.000 euro fino a un massimo di 500.000 euro.

Per avere diritto al 2,50% lordo è necessario entro domani aprire un conto corrente Widiba: si tratta di un’operazione molto semplice, e per farla è necessario avere sottomano soltanto un documento d’identità, il codice fiscale e il cellulare. Per identificarsi ci sono una varietà di modi: un bonifico, di persona in una filiale MPS oppure via webcam, sui dispositivi supportati.

Una volta portata a termine questa operazione, c’è tempo fino al 31 ottobre per rottamare il proprio vecchio conto. Ma che cosa significa? Quando si rottama il conto, si trasferisce il vecchio conto corrente su Widiba attraverso un servizio gratuito, che porta tutto il conto insieme al saldo e a eventuali bonifici in entrata o in uscita, come ad esempio lo stipendio e l’affitto, le utenze e i vari ordini di addebito, come le bollette e il mutuo.

L’operazione di rottamazione è assolutamente trasparente, viene portata a termine dallo staff di Widiba in totale autonomia (tutto quello che si richiede all’utente è un clic) delegando a Widiba il contatto con la vecchia banca e le operazioni di chiusura del precedente conto corrente. Per portare a termine la rottamazione bisogna accedere all’area privata di Widiba e scegliere l’opzione “Chiudere il vecchio conto e trasferire il saldo” oppure “Chiudere il vecchio conto e trasferire tutti i servizi”. A questo punto basta compilare la richiesta, firmarla e inviarla online.
Attiva il conto Widiba »
Dopo aver effettuato anche quest’ultima operazione, basta attivare, sempre entro il 31 ottobre, una linea vincolata a 12 mesi per avere un tasso lordo annuo del 2,50%.

Una volta rottamato il conto bisogna rendere inutilizzabili le carte e gli assegni della propria vecchia banca; in caso di bisogno si può chiedere assistenza al team Widiba contattandolo al numero 800 22 55 77.

Anche il trasferimento dello stipendio è automatico, insieme a tutti gli altri bonifici in entrata attivi sul vecchio conto, per 12 mesi. È bene però comunicare al datore di lavoro e agli altri soggetti che effettuano bonifici a favore dell’utente il nuovo IBAN il prima possibile.

Le linee libere e vincolate di Widiba sono assai vantaggiose: l’attivazione non costa nulla, così come la chiusura del vincolo in caso di linea vincolata. Nella linea libera, il tasso creditore è dello 0,25%, e il trasferimento tra conto e linea non ha alcun costo: la liquidazione degli interessi è trimestrale. La linea vincolata non richiede pagamento in caso di rimborso anticipato e ci sono opzioni di rimborso anticipato sia parziale che totale.

I dettagli sul conto Widiba

Il conto Widiba è un conto corrente a zero spese e zero canone, interamente digitale, con Bancomat e carte di credito gratis. Non ci sono spese di tenuta conto o canone Bancomat; i prelievi ATM sono gratuiti sia attraverso ATM del Gruppo MPS che extra Gruppo MPS, e a 0 euro sono anche i bonifici SEPA. Le linee libere e vincolate sono incluse, così come il deposito titoli, e l’estratto conto digitale non ha alcun costo.

In più è previsto il servizio di firma digitale e si ha diritto a una casella PEC. L’assistenza cliente è 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, ed è multicanale: numero verde, email, chat o Twitter.